Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Arriva la guerra.
La guerra che fa tremare i vetri delle finestre, la guerra con le bombe.
Bombe che cambiano le giornate, che gelano le coperte dei letti diventati troppo grandi, che costringono a traslocare perché i soldi stanno finendo. Bombe che non fanno rumore in una quotidianità qualunque, ma cambiano i riferimenti, tirano giù palazzi e lasciano spianate in cui confondersi.
Succede poi che in quelle spianate si trovano nuovi riferimenti, diversi da quegli altri, e che da quelli si inizia a tirar fuori qualcosa.
E succede poi che la vita, quella più naturale, quella appiccicosa come frutta bagnata, torna a fare visita.
In un anno la guerra esistenziale fa il suo corso, e quello che rimane dopo è il futuro coniugato al presente di un dopoguerra privato.

Credits

Registrato, mixato e prodotto da Fabio Grande presso Sala Tre e Gli Artigiani Studio di Formello (RM)
Arrangiamenti: Fabio Grande, Pietro Paroletti, Bonetti
Mastering: Andrea Suriani presso gli ALPHA DEPt. Studios di Bologna

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati