album Epidurale - Brusio

Brusio Epidurale


2016 - Elettronico, Covers, Cantautore

Brusio
Video
0
Concerti
0
Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Epidurale è la prima fatica di Brusio: un EP autoprodotto composto da tre inediti e tre covers che s'alternano tra di loro.

N.B.

Io sono un sadico,
ho il male atavico,
ma dai vicini son considerato un angelo.
Non creo sospetti,
ho i miei trucchetti:
me le arruffiano tra bocchini e trabocchetti.
Non temo nulla
e all'occorrenza
ho l'avvocato pronto a negar l'evidenza.
Dormo tranquillo.
Nessuna ansia.
La mia mammina ha ripulito già la stanza.

Ansia, ansia e trabocchetti. Ho il male atavico, non creo sospetti. [5 volte]

CARO AMICO (MAURO PELOSI COVER)

Caro amico guarda
come son ridotto:
non ho niente,
neppure un sogno.
Caro amico dimmi
cosa devo fare?
Non ho gli anni per ricominciare.
E non ho la voglia
e non ho la voglia per finire.

Caro amico sai
cosa son vent'anni?
Troppo pochi per poter capire...
Caro amico giuro
che darei la vita
Per tornare a qui giorni belli
quando ancora uscivo,
quando ancora uscivo con Maria.

Ricordi dicevo che
per me sarebbe stato diverso.
Quanti bei sogni assurdi,
quante giornate senza far niente.
Ed ora eccomi qui,
ed ora eccomi qui,
ed ora eccomi qui:
a far la vita di chi è morto.

Caro amico sai
l'ho fatto per star meglio.
Credevo di risolvere tutto.
Caro amico sai
ho freddo e son vestito.
Questo inverno forse nudo sarò

Perché ogni giorno,
perché ogni giorni cado un poco.
Quella strada poi è così...
Non si può uscire,
non si può uscire per incanto.

Ricordi dicevo che
per me sarebbe stato diverso.
Quanti bei sogni assurdi,
quante giornate senza far niente.
Ed ora eccomi qui,
ed ora eccomi qui,
ed ora eccomi qui:
a far la vita di chi è morto.

Caro amico guarda
come son ridotto.

LA CITTÀ DELL'ABBANDONO

Ho chiuso a chiave il vuoto in una stanza
per concentrarmi meglio sui miei ormai.
Dalla passività all'arroganza
come un Adagio Sostenuto Assai.

E mi chiedo il perché
tutto resta com'è.
Anche quando mi butto
e la vita baratto
con chi ha vinto su tutto
pur non capendo un cazzo.
Ancora adesso che
sono il Santo Patrono
della Città dell'Abbandono.

Resto
dove regna il silenzio
e osservo
avvilire l'incanto e il bello
con quel finto divertimento
che sconfina in un pianto acerbo.

...E meno male che in Principio era il Verbo!
Eddai... Cos'è quella faccia lì?
Lo sa anche Dio quando gli faccio rapporto
che se la Patria ha un suo Profeta
prima o poi lo vuole morto.
Ed io di profeti ahimè ne ho visti tanti:
stranieri, tossici...
Persino vecchi claudicanti!
Ma di loro non si parla più nelle canzoni!
Che già un recitato... Eh...
Rompe i coglioni!

SOLI SI MUORE (PATRICK SAMSON COVER)

Oh...
La voglia di amare
mi scoppia nel cuore.
Soli si muore.

Tu
o un'altra è lo stesso.
Aspettare non posso.
Soli si muore
senza un amore.

Oh...
È l'ultima notte
che prego il Signore.
Fa freddo di notte.
Soli si muore.
Voglio l'amore.

Soli si muore, soli si muore, soli si muore, senza un'amore. [2 volte]
Soli si muore, soli si muore, soli si muore, voglio l'amore.

IL CAVALLO DEL SUO ESSER TROIA

Vestita solamente con Mitsouko di Guerlain,
ti perdi nei Poemi saturnini di Verlaine.
Sei l'ostensorio
del mio liquido pre-eiaculatorio.

Ci son legami forti da confondere gli accenti
disubbidendo a Dio
e ai 10 comandamenti
sei la conferma
che il cuore, anche il più puro, sa di sperma.

Quante volte ho riposato
tra stivali e specchi infranti
con catene, fruste e dildi,
gli unici veri amanti...
Come dici? Ne vuoi ancora?
Sei il Cavallo del tuo esser Troia.

PROCRASTINATOSI (THE UNSENSE COVER)

Ombre
di quelle sere
in cui
non ci sei più.

Gaudí
ti ha condannata
a rimanere
estatica.
Oh!

Estatica.

Non è...
Non è più vita
con te
solo a metà.

Noi siamo
in un abisso.
Corpi che son
vuoti ormai.

Estatica
(Tu)
Estatici
(Sei programmata)
È estati
(E non lo accetterai)
Estatica
(MAI).

È in me...
È IN me.
Noi siamo
programmati.
(Estatica).

È in me...
È IN me.
Noi siamo
sincronizzati.
(Estatici).

Estatica.

Credits

Eseguito, scritto e/o interpretato da Brusio con la partecipazione di Marino “Målima” Peiretti (chitarra), Silvia Ballinari (coro, fisarmonica) e Jacopo De Motoli (violoncello).

Mixato e Masterizzato da Marino “Målima” Peiretti.
Prodotto da Marino “Målima” Peiretti e Brusio.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati