Cambio di Rotta - Ascolta e Testo Lyrics Un minuto e poi

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Un minuto e poi

Il brano è autobiografico. Scritto subito dopo la scomparsa di una parente dell’autore, è la storia di questa
donna che ha avuto una vita molto semplice ma piena comunque di grandi soddisfazioni e di amore sia
familiare che sentimentale, che vengono ampiamente descritti in tutto il pezzo.
A tutti capita, e capiterà per sempre (purtroppo), di perdere qualcuno a cui si è molto legati. È la natura e non
possiamo farci nulla. È lei che “si prende gioco” dell’umanità togliendole la sua felicità con l’evento della
morte. BLUFF SUPREMO.

Credits Un minuto e poi

Registrato, mixato e master presso il Purerock Studio di Brindisi in Settembre 2014
(www.purerock.it).
Registrato ed arrangiato dai Cambio di Rotta.
La batteria è registrata da Adriano De Filippis.
Compositore: Antonio Conte.
Autore: Davide Annicchiarico (Dado Capogna).

Testo della canzone

Il carillon gira, gira da se
quel bambino piange
e la luce si spegne,
le grigie mura della mia stanza
un voce tenue accompagna l’infanzia.
Un grigio orologio del primo marito,
seduta sospesa con un verde vestito
un nero foulard il giorno riflette,
il disco, lui balla, con cura mi prende.
D’inverno ritorna come il Natale,
occhiali spessi per nascondere il sole,
sguardo fiero d’antico furore
sorriso gentile, ricordo il suo odore.
CORRI DA ME
UN MINUTO E POI
STRINGIMI A TE
PIU’ FORTE CHE PUOI.
Viso buono, mi tiene la mano
mi dice: “Il mondo non è poi cattivo”.
Un largo balcone, la roba è li stesa,
lei guida sicura, mia eterna difesa.
Passano gli anni le rughe son tante
quel verde vestito di bianco si tinge,
nel letto lei giace con voce ormai bassa
le cade la manoè la vita che passa.
Adesso che vive nei miei pensieri
ricordo quei giorni come erano veri,
rimane di lei una vecchia foto,
la porto con me con quel verde vestito.
CORRI DA ME
UN MINUTO E POI
STRINGIMI A TE
PIU’ FORTE CHE PUOI.

Album che contiene Un minuto e poi

album Bluff - Cambio di RottaBluff
2015 - Rock, Pop rock Digressione music srl
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati