Leggi la recensione Video in questo album (3)

Descrizione

"Variazioni Gracchus" è l'ottavo lavoro da studio a nome Casa. L'album, interamente strumentale, è composto, arrangiato e prodotto da Filippo Bordignon, unico membro rimasto dalla formazione originale. Gli interpreti ingaggiati per le registrazioni provengono dal mondo della Musica Classica. A differenza dei precedenti sette album dei Casa, "Variazioni Gracchus" abbandona il rock di ricerca e l'improvvisazione per concentrasi su un approccio "spartitico" mediante strumenti acustici.
Il titolo richiama il racconto di Franz Kafka "Il cacciatore Gracchus". Introdotto dall’omaggio al primo minimalismo newyorkese (La Monte Young, Tony Conrad, Angus Maclise) a titolo “Galileo ritrovato, il cuore del lavoro è rivolto allo strumento pianoforte. Dopo un’appassionata ricerca del mezza coda adatto per le partiture scritte da Bordignon, la scelta è ricaduta su un vecchio piano verticale della Boston. Il motivo sta nella timbrica assolutamente simile a quella del piano impiegato dalla cantante jazz Patty Waters nel suo 33 giri d’esordio “Sings” del 1965. I brani per solo piano che compongono l’ossatura di “Variazioni Gracchus” si presentano come un punto d’incontro tra le spigolosità espressioniste esposte dalla dodecafonia (tecnica qui mai impiegata) e la fruibilità del primo romanticismo tedesco. Si spazia tra acquerelli melodicamente immediati (Variazione V), dichiarazioni di ritmica zoppicante (Variazione IV) fino alla scomposizione che simula un monologo microtonale in Variazione VII. Il brano per solo pianoforte "Variazione V" è dedicato ad Alessandra Maldifassi, voce solista nella sigla del cartone animato "Pat ragazza del baseball". Il Movimento III dalla suite "Le partenze che ci allontanano" mette in musica, secondo gli intenti del compositore, il bar-do ("antarabhāva" in sanscrito), stato intermedio tra la vita e la morte.

Credits

Emmanuele Gardin: pianoforte
Juri Bizzotto: violoncello
Matteo Scalchi: oud
Andrea Cattelan: fisarmonica
Laura Giaretta: viola
Marco Girardin: flauto traverso

Registrato a settembre 2016 presso Lost in Space Studio da Giulio Gatto.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati