Descrizione

1987-2018: trentun’anni di attività tra rock demenziale, cabaret e canzone d’autore umoristica. In occasione di questo importante anniversario i Powerillusi ripercorrono la loro storia attraverso la riproposta di molte loro canzoni del passato, rilette e riarrangiate “with a little help from their friends”.

Booklet con 2CD – 64 pagine – ISBN 9788861631731

Con la partecipazione di: Antonio Lo Sapio (Vito Miccolis), Giorgio Scapecchi, gli Avvoltoi, Fanali di scorta, Fabio KoRyu Calabrò, Valerio Liboni, Marco Carena, Conciorto, Tony Borlotti & i Suoi Flauers, Mirafiori Kidz, Potage, Mao, Alessio Lega, Roberta Tracchini, Truzzi Broders, Paco D’Alcatraz, Gerry dei Brutos, Massimo Lajolo & Onde Medie, Matteo Castellano, Figli di Guttuso, Giangilberto Monti, Skiantos, The Essence Quartet, Caterina Accorsi, Cristiana Maffucci, Omar Pedrini, Pino D’Angiò, Johnson Righeira, Koorina, gli MP3Coro Vocal ExCess (dir. Robertina Magnetti), Paolo Parpaglione, Marco Bonino, Alessandra Mostacci

La vita, amico, è l’arte dell’incontro è un verso di Vinicius de Moraes che ha dato il titolo a un bell’album di Sergio Endrigo realizzato con Giuseppe Ungaretti, Toquinho e lo stesso Vinicius: e se questa affermazione è vera in generale lo è in particolare per chi suona. In più di trent’anni di attività abbiamo conosciuto (in concerti, feste, esibizioni, provini) tecnici del suono, organizzatori, gestori di locali, naturalmente spettatori e molti musicisti, musicisti di tutti i generi e di tutti gli stili: con alcuni di essi il rapporto ha avuto una continuità nel tempo e per questo abbiamo pensato di coinvolgere tutti quelli che erano disponibili nella realizzazione di questo disco, affidando loro ventinove canzoni tratte dalle nostre incisioni precedenti, da riarrangiare e da ricantare secondo il loro gusto musicale.
Un’occasione da un lato per ripercorrere questi trent’anni riscoprendo qualche vecchia canzone che avevamo messo da parte, dall’altro per rivedere gli amici musicisti e socializzare non solo in studio di registrazione ma anche davanti a una pizza e una birra, a chiacchierare di musica ma non solo. Per il pubblico che ci segue questo disco è la possibilità di ascoltare i brani che conoscono con nuovi vestiti, mentre chi non ci conosce, chissà, potrebbe essere incuriosito e provare ad ascoltare le versioni originali. Tranne poche eccezioni, ogni ospite ha scelto la canzone da eseguire.

Credits

Testi e musiche di Vince Ricotta, tranne
Quella della radio, Il bambino povero e Par condicio blues (testi e musiche di Vito Vita)
La nostra song inglese, Improvvisamente e Ma io ti amavo (testi e musiche di Vince Ricotta e Vito Vita)
Allah è al bar (testo di Vito Vita; musica di Gian Gilberto Monti, Vince Ricotta e Paolo Rigotto)

Produzione artistica, organizzazione e note biografi che: Vito Vita
Tutti i brani solo stati registrati e mixati allo studio FreakOne da novembre 2016 novembre 2017 tecnico del suono: Paolo Rigotto tranne:
Il nostro primo 45 giri registrato allo studio La Saletta della Francy di Francesca Arrigoni,di Lecco con l’attrezzatura dello “Ncore Studio”; tecnico del suono: Matteo Tovaglieri.
Cavolfi ore chanson registrata all’Ortofonico da Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone
Quella della radio registrata il 27 e il 28 Aprile 2017 presso lo studio Zapping di Nocera
Inferiore (SA); tecnico del suono: Salvatore Salierno.
Il superpezzo e Non siamo mica musicisti registrate nello studio del Centro musicale “S. Cervellati”, via Scandellara 52, Bologna; tecnico del suono: Gianluca “Pecos” Grazioli.
Per fare un disco registrata al Genuine Parts Apartments di Peschiera del Garda: tecnico del suono: Fabio KoRyu Calabrò.
Non bago registrata nel 2017 allo studio Cabinete del Ministro di Torino; tecnico del suono: Gaetano Piermatteo.
Graphic design e impaginazione: Linda Fierro
Stampa Luce / Udine
ISBN 978-8861631731

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati