Leggi la recensione Video in questo album (3)

Descrizione a cura della band

Non sai mai quale sia la decisione migliore, vivi ogni cosa subito, senza nessun tipo di preparazione, senza nessun confronto possibile con le tue vite passate, senza poter correggere niente nelle tue vite future.
Tu sei leggero, ma inevitabilmente questa leggerezza diventa insostenibile, se puoi vivere solo una vita è come se non la vivessi affatto.
Leicht, che in tedesco significa “leggero”, da il titolo al terzo album degli Egon. Nove canzoni che sfidano l’insostenibilità del vivere, canzoni come foglietti di carta con qualcosa di scritto, piegati piccoli e nascosti in qualche intercapedine di una porta, cose da ricordare, un pezzo di noi lì ad aspettare.
Essere altro da se, per non essere oggi il cadavere vivo di ciò che ieri è stata la vita perduta.

«Ogni giorno è il giorno che è, e non ce n'è stato un altro uguale al mondo. L'identità è solo nella nostra anima»
Fernando Pessoa

Credits

EGON

Marcello Meridda BATTERIA
Marco Falchi VOCE E CHITARRE
Francesco Pintore BASSO
Davide Falchi CHITARRA

PRODOTTO DA MizarElektricWaves e Marco Falchi
PRODUZIONE ARTISTICA Marcello Meridda e Egon
TESTI E MUSICHE Marco Falchi
ARRANGIAMENTI Egon

TROMBA in VENTINOVE NOVEMBRE suonata da Luca Uras

REGISTRATO E MIXATO DA
Maurizio Pinna - SoundRoom - Alghero

MASTERING DI
Giuseppe Zaccaria - RomeStudio - Roma

©℗2019 MizarElektricWaves
Egon
FACEBOOK | https://fb.me/EgonMusic
INSTAGRAM | https://instagr.am/egonband

MizarElektricWaves
FACEBOOK | https://fb.me/mizarelektricwaves
CATALOGO | https://goo.gl/iz8v7r
YOUTUBE | https://goo.gl/nWuCw3

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati