Psychedelic jazz/fusion band from northern Italy

Gli Electric Circus sono una band strumentale con influenze jazz e psichedeliche, che si lascia ispirare da generi come il funk, la world music e il blues. Si formano in Trentino alla fine del 2013 come trio e nel corso
del tempo collaborano con numerosi musicisti, alcuni dei quali ora aggiunti in pianta stabile nella
formazione. Nel 2014 pubblicano un primo EP “Evoluzione”, registrato al “MetroRec Studio” di Riva del Garda (TN).
L’autunno 2016 vede il gruppo impegnato in un viaggio negli USA, durante il quale suonano fra California, Arizona e Colorado e compongono e registrano un brano (Mike), presso il “Dust&Stone Recording Studio” di Tucson, Arizona.
All'inizio del 2017 la base della band si sposta a Torino ed in febbraio 2017 viene lanciata una campagna crowdfunding per finanziare il nuovo disco: il progetto si chiama "Un album, 7 forme diverse" e coinvolge 7 artisti (2 pittori, 2 fotografi, 2 poeti ed una designer) ognuno dei quali realizza un lavoro ispirato ad un brano in esso contenuto.
La campagna raggiunge il successo ed in aprile 2017 esce “24/7” , che contiene le 7 tracce del progetto più il singolo registrato negli USA, con tutti i risultati dell’esperimento artistico sfogliabili nel booklet.
È partita poi un’intensa attività live estiva, completamente autorganizzata, che ha portato la band a presentare il disco in più di venti location nel centro e nord Italia (degne di nota solo la partecipazione al festival Sarteano Jazz , all’ Urbino Plays Jazz e la condivisione del palco con gruppi importanti quali Jethro Tull e i GoGo Penguin).
"Canicola", preceduto dalla pubblicazione del singolo “Kinnafunk”, è il terzo lavoro degli Electric Circus ed il primo in collaborazione con l’etichetta discografica New Model Label. 
Nella fase creativa e di scrittura di quest’ultimo, la band ha operato con l’intento di enfatizzare l’omogeneità del sound, puntando maggiormente sugli arrangiamenti e gli aspetti corali. Il risultato sono 11 tracce strumentali, che scorrono fra groove funky, suoni jazz e contaminazioni che provengono dalla psichedelia e dalla world music.