In Quanto Già Peccato

In Quanto Già Peccato

Elettrofandango

2009 - Cantautoriale, Post-Rock, Trance

Descrizione

Si parte dalla Venezia del 1600, nebbiosa e corrosa dalla peste, passando attraverso la gagliarda veemenza che nasce dalla gelosia, per giungere all' interno di ippodromi Bukowskiani affollati, danze macabre e danze dei folli
“IN QUANTO GIÀ PECCATO” è un viaggio immaginifico popolato da monatti della peste, violini ubriachi, stregoni alchimisti e vecchi sporcaccioni.
Un viaggio intriso di immagini cinematografiche volto a provocare trances, “allucinazioni mistiche”, come le danze dei Dervisci rotanti turchi e degli Aissaua.
Il suono nel disco è aggressivo come una sbornia violenta e ipnotico e inquietante come un turbolento navigare nella nebbia.
Un conept album, legato dal senso comune nelle canzoni del Peccato, ripreso e grottescamente distorto dalle convenzioni della Chiesa.
Quattro preti corrotti, quattro medici della peste, quattro corvacci.
Caino è il Santo Protettore di queste canzoni.
Canzoni ubriache come “formamentis”, canzoni elettronicamente sporchissime, come “…

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO