Un cantautore che tocca diversi generi privilegiando testi impegnati su rock e dubstep

Eman all’anagrafe Emanuele Aceto classe 1983, nato a Catanzaro. Cantautore cresciuto tra le difficoltà del sud Italia, nei suoi testi pone un’attenzione particolare su temi sociali, dove richiami storici e parallelismi fanno da cornice ad argomenti di denuncia.
Musicalmente i suoi brani vanno ad inserirsi in un nuovo contesto. Eman apre le porte ad un cantautorato moderno dove reggae, cantautorato classico, dark, elettro-pop e ritmi incontrano l’attenzione profonda per i testi. Sin da subito ha incontrato i favori del giovane pubblico riuscendo con il tempo ad allargare il target anche a gente più adulta. Eman tocca diverse fasce di età e senza un genere di appartenenza ammalia diverse tipi di culture: dall’underground agli ascoltatori di pop ben fatto, dagli appartenenti alla cultura reggae a quelli affascinati dal dubstep, dagli amanti del cantautorato più classico alle nuove generazioni che cercano qualsiasi forma di musica possa raccontare il loro tempo. Il suo primo album "AMEN" esce nel 2016 per Sony Music Italy e da questo vengono estratti i singoli: "Giorno e notte", "Amen" e "Chiedo scusa". Il tour estivo che segue l'uscita del disco vanta diversi sold out e poco dopo il cantautore calabrese viene scelto da Fabrizio Moro per aprire il suo concerto. Il 28 aprile del 2018 Eman torna a calcare i palcoscenici italiani con due date a ROma e Milano per presentare il suo ultimo lavoro in studio per Jackie & Juliet/Artist First il cui titolo non è ancora stato svelato dall'artista.