Leggi la recensione

Descrizione

Esce per Seahorse Recordings il disco omonimo di Float, progetto solista di Alessio Bosco, artista eclettico e critico musicale e cinematografico.
Il mare, l’infinito circoscritto che l’uomo può ancora distinguere, scorgere, ancora immaginare, è lo sfondo, ora ideale, ora realmente presente, alle note di questo esordio. Note rapprese in un suono elettroacustico, che utilizza l’elettronica, solo come mezzo e non come fine, per approdare in territori più propriamente indie, per aprirsi al post-rock delle origini ed alla new wave storica (i suoni, la visione, le influenze, le prospettive). Convinte, magari illudendosi, d’avere il folk dentro e ricercando instancabilmente la forma canzone: una forma canzone aperta, sospesa, tratteggiata da pochi versi poggianti su incastri di loop ciclici.

Credits

Suoni e parole di Alessio Bosco.
Foto di Elina Catania.
Mastering di Riccardo Piparo.
Grafica a cura di Daniele Messineo.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati