Galeffi è un cantautore attivo sulla scena musicale romana da meno di un anno. Si nutre di calcio, cinema e Beatles. Inizia scrivendo canzoni in inglese militando in diversi progetti della scena capitolina, poi si tuffa sulla lingua italiana e ci prende gusto.
“Occhiaie” è il singolo con cui Galeffi si presenta al pubblico. Il videoclip vede la regia di Bendo Films e ritirare uno stralcio di vita del protagonista, un pusher seriale di caffè. Marco si mette subito in luce all’interno del circuito indipendente italiano tant’è che una della maggiori etichette del settore, la Maciste (Gazzelle, Violacida,Canova) decide di metterlo sotto contatto.
Il primo lavoro ufficiale di Galeffi è anticipato dal fortunatissimo singolo “Polistirolo” che, ancora una volta, lo vede recitare la parte di sè stesso. “Scudetto” è il suo disco d’esordio, uscito il 24 novembre, in concomitanza con l’uscita dell’album del suo idolo musicale Cesare Cremonini, per Maciste Dischi, edito da Warner Chappel e distribuito da Artist First. Prodotto da Alessandro Forte (Mòn) e Federico Nardelli (Gazzelle) e masterizzato da Giovanni Versari (Muse, Negramaro, Verdena).
Il 30 novembre Galeffi presenta il suo disco al Monk di Roma, uno dei locali storici del circuito indie capitolino. Sei giorni. È questo il tempo intercorso dall'uscita del disco al concerto di presentazione. Centoquarantaquattro ore in cui il disco dell'esordiente Galeffi è andato così bene da fare sold out. Un lasso di tempo che si è rivelato sufficiente anche per far imparare a memoria praticamente ogni traccia dell’album (dieci totali, di cui una strumentale, per un totale di mezz’ora di musica circa) alla quasi totalità del pubblico.
Dentro Scudetto troviamo canzoni sfacciate e pop, elegantemente intrise di vita quotidiana, di amori totali e rimandi letterari. Galeffi si fa cantare e ricordare, grazie ad una scrittura catchy ma dalle mille sfumature sonore, in un mondo a tratti surreale, governato da tazze di te, occhiaie, orologi, caffettiere, baci rubati, polistirolo e calciatori, declinando in salsa “cantautoriale” le più evocative allusioni del Brit Pop anni 90. Il 22 novenbre viene estratto il singolo "Polisitirolo" accompaganto dal videoclip di BENDO.