Emancipare il cantautorato italiano aprendosi all'Europa: il terzo capitolo della storia discografica di Giovanni Conelli è un extended play dalla vocazione continentale, nei suoni come nelle sensazioni suscitate dalle parole. Si intitola “Di Viaggio, di Fiori e di altre Spine”, e sarà pubblicato nell'autunno del 2017 per coronare un ciclo creativo durato quasi due anni, reso possibile grazie ai contributi ottenuti sulla piattaforma di Musicraiser, dove il crowdfunding è stato accolto con fiducia raggiungendo la cifra prefissata in anticipo sui tempi di scadenza.
Giovanni Conelli, classe '93, ha radici a Napoli ma il suo incedere l'ha portato, nei tempi più recenti, ad esibirsi a Roma, Milano, Novara, Lecco fino a spingersi a Vienna e Passau; la forza di “Di Viaggio, di Fiori e di altre Spine” sta proprio nell'addensare le esperienze dell'artista in quattro brani dall'approccio orientato all'elettronica più profonda ed avvolgente, amplificata dai testi ermetici ed evocativi.
Un disco per viaggiare, che tocca corde delicate ed intime della mente e del cuore dell'ascoltatore: le proiezioni durante i suoi live espongo elementi spaziali ed universali, ma si focalizzano sul microcosmo che ognuno di noi porta dentro. Sollecitare, ma senza eccessi, come dimostra anche l'impatto visivo dell'album, elegante nel packaging avvolto di nero e minimale nelle rappresentazioni grafiche con gli elementi valorizzati dall'elaborazione di una foto di Istanbul scattata dallo stesso autore delle canzoni; lo storico crocevia che collega l'occidente e l'oriente diventa fulcro evolutivo nella geografia e nelle sonorità elaborate da Giovanni Conelli.
Il disco sarà disponibile da ottobre su tutti gli store digitali ed in copie fisiche, a seguire saranno annunciate le date del percorso che porterà “Di Viaggio, di Fiori e di altre Spine” vicino a quanti più ascoltatori possibile.