I Giardini di Miro’ provengono dalla provincia reggiana, in particolare da Cavriago che in dialetto di dice “Quariêgh”, un comune di quasi diecimila anime il cui sindaco onorario, dal 1917, è Vladimir Lenin. La musica del gruppo vive però di influenze anglossassoni, in particolar modo si rifà al post rock per arrivare ora ad un suono proprio che è in un mix di psichedelia, shoegaze, dream pop, noise, post punk, musica d’autore e molto altro. Dall’uscita del primo album ufficiale del 2001 “Rise and fall of academic drifting” i giardini di mirò sono indicati come un gruppo di riferimento del fenomeno indie-rock italiano anche se la vocazione del gruppo è quella di far parte di una scena più ampia, europea e non solo. Per questo motivo i gdm calcano con entusiasmo i palchi di mezz’Europa. Dall’uscita del primo album sono otto i tour tedeschi, tre in grecia e sono moltissimi i concerti ovunque, dalla Svizzera al Belgio, dal Lussemburgo alla Polonia, dalla Spagna alla Norvegia.

La formazione comprende Jukka Reverberi (chitarra, voce), Corrado Nuccini (chitarra, voce), Luca Di Mira (tastiere) e Mirko Venturelli (basso, clarino, sax), Emanuele Reverberi (violino, tromba, saz). Dal 2003 fino al 2011 il batterista del gruppo è stato Francesco Donadello, ora ha preso il suo posto Andrea Mancin.

La storia ufficiale inizia nel 1998 con il primo ep autoprodotto e le prime esibizioni live anche se tutto nasce prima, nel 1995 da una collaborazione fra gli allora compagni d’università Corrado Nuccini e Giuseppe Camuncoli, oggi noto fumettista.

La discografia della band è ricca di pubblicazioni, oltre ai sei album “ufficiali” Rise And fall of Academic Drifting (2001), Punk… Not Diet! (2003), Dividing Opinions (2007), Il Fuoco (2009), Good Luck (2012) Rapsodia Satanica (2014) esistono una miriade di ep, remix, raccolte di inediti, con etichette indipendenti di tutto il mondo (2nd rec, Fictionfriction, Love Boat, Contact, Earsugar). Il gruppo ha collaborato con tantissimi musiciti da Sara Lov a Hood, Alessandro Raina, DNTL, Alias, Hermann & Kleine, Styrofoam, Apparat, Piano Magic, Isan, Paul Anderson, e molti altri.

Oggi i giardini di mirò sono un gruppo di persone unite dalla passione per la musica e dal desiderio di suonare insieme, viaggiano tutti stretti in un furgone per raggiungere i palchi italiani ed europei e dormono in camere doppie o triple a seconda dei luoghi e degli accoppiamenti. La formazione dei giardini di mirò conta anche Michele Venturi e Andrea Sologni, rispettivamente navigatore ideologico e sommelier del suono.

I Giardini di Mirò sono un gruppo musicale rock italiano, proveniente dalla cittadina di Cavriago, in provincia di Reggio Emilia.

Continua a leggere Giardini di Mirò su Wikipedia.