Leggi la recensione Video in questo album (4)

Descrizione a cura della band

Glitterball
“We Couldn’t Have Dreamed It”
In uscita il 21 Febbraio 2011 per Seahorse Recordings
Edizioni Fridge
Distribuzione Audioglobe
Durata: 33'00”



Reduci dalla produzione e promozione in tutta Italia di “Glitterball”, la band torna con un nuovo lavoro questa volta in coproduzione con la Seahorse Recording di Paolo Messere.
L’album è stato interamente scritto, arrangiato e ardentemente desiderato dalla band, che accetta il compromesso con la label proprio perché messi nella totale libertà di produzione dei brani.
Non possiamo averlo sognato. Psichedelia mescolata a ritmi elettronici e new wave, sound grunge alternato a freddi synth anni ’80 attraverso testi profondamente ispirati dalle contraddizioni e dalle difficoltà della nostra società che spaziano da inganni e falsi bisogni (Spyware in my Mind), disagi interiori (Noise Into My Head) a nerd in fase di riscatto.
Uno sguardo freddo e agghiacciante a un panorama musicale infinito.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati