Grand Carabs - Ascolta Fritto misto

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Fritto misto

Anche questa canzone si svolge in altrove quasi esotico, in una città di porto (si immagina Genova), una città dunque di passaggio, dove confluiscono lingue e culture diverse, luoghi e abitudini assurde. L’avventore di questa macabra osteria si gode un secchio di fritto misto molto particolare: siamo in una sorta di club privè dove viene servito un fritto di parti umane. L’ingestione di organi del corpo simbolizza elementi e sentimenti diversi che identificano l’anima e l’essenza di ogni passato proprietario di quegli organi: le vene di un drogato, il grasso dell’obeso, il cuore affranto dell’offeso. Si tratta di un’apertura verso gli altri, di una condivisione totale: mangiando le parti di queste persone, queste entrano a far parte del cannibale protagonista del brano. La scena si conclude con una passeggiata felliniana in un lungomare dall’ambientazione macabra e cupa, con il tentativo di abbordaggio di una prostituta.

Album che contiene Fritto misto

album A fuoco lento - Grand CarabsA fuoco lento
2009 - Cantautore, Rock, Acustico Danza Cosmica, Audioglobe
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati