Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

"Bionda e Disperata" è un lavoro che si presenta senza la pretesa di essere applaudito: puro, crudo, così come lo stato d’animo che lo accompagna. Una scelta, un’intenzione precisa, il rifiuto della musica come accessorio, come sottofondo. L'utilizzo del field recording lungo tutti i brani che compongono il disco ne sottolinea il carattere intimo e chiede la nostra attenzione: come la fotografia di una folla danzante, immortala dettagli che sfuggono ad una prima occhiata e ascolto.
L'artwork del disco (un dipinto dell'artista sud coreano Gyo Boum An) ne rappresenta in pieno il mood: un volto in contemplazione subisce pennellate impulsive, variopinte, che se da una parte lo accecano, dall’altra gli fanno da caleidoscopio.
Il titolo ne rappresenta il contenuto. Alcuni brani dalle venature dark e introspettive (cop, Bedford, quandolam) cui fanno da contraltare canzoni più "bionde" come Moravia (citazioni consapevole di Battiato) o la caraibica "MA".
L'artista trentino sceglie di rappresentare questa realtà in mutamento, artistico, politico, sociale come uno schianto creativo costellato di molte collaborazioni e sound diversi che danno ad ogni brano un colore differente. "Bionda e disperata" è un lavoro autobiografico ma non dipinge solo il profilo autoriale: la nostra vita è indissolubilmente legata all’esterno, dove ad una società che cambia corrisponde un individuo in costante divenire, tanto da essere quasi irriconoscibile ai suoi stessi occhi.
E’ l’elaborazione intima del cambiamento del nuovo millennio in una chiave diversa dalle altre presenti nella scena musicale: con Bionda e Disperata N.A.N.O. riesce a dare uno sguardo consapevole, disilluso e divertito allo stesso tempo, di ciò che ci circonda.

Credits

Riccardo Miori: chitarre acustiche, mandolino e mandola
Sara Picone: Voce femminile su QND
Michele Bazzanella: Basso su Michele
Christian Stanchina: Tromba e Flicorno su Michele
Davide Dalpiaz: Synth, Piano, Tasti Vari
Marco Gardini: Chitarra elettrica su Michele e banjo su Spartiacque
Stefano Pisetta: Batteria su Michele e Speciale
Pierpaolo Ranieri: Basso su QND
Tommaso Lapiana: Rappata su Ma
Granfranco Baffato: Voci su Ma, Batteria su Bedford
Noireve: elettronica organica e meraviglie varie su Speciale e Bedford
Fabio de Pretis: Backing vocals su COP
Red: Chitarra su COP
Alice Righi: voce su Speciale
Tomas Pincigher: Chitarre su Bedford, COP e Quandolam
Bastard Sons of Dioniso: Cambiostagione
Dennis Pisetta: percussioni su Giga

Le voci che parlano in Castigliano sullo sfondo di Bedford sono di:
Maria Florencia Ledesma e Isabel Rosa Pedrotti

La voce che dice: ""ma che schifo" su Moravia è di Eleonora Lo Cicero

Un grazie speciale a Piero, Caterina Cropelli, Francesca Bazzoni, I Bastard Sons Of Dioniso, Gino de Crescenzo, Matteo Curallo, Daniele Groff, Luca Baracchetti
love love subledluc [FTLF]

registrato
da Raoul Terzi @Good Wave Recording di Spiazzo Rendena (goodwaverecordings.com)
da Luca Tacconi @ Sottoilmare studio di Povegliano Veronese (sottoilmare.it)
da Fabio de Pretis @Bluenoise studio di Mattarello (blue-noise.it)
Masterizzato da Mauro Andreolli @das Ende der Dinge (dedd.eu)

Produzione Esecutiva:
Piero Fiabane, Soviet Studio Records, Emanuele Lapiana, Federica Baldo Bogojevic
Produzione Artistica:
Emanuele Lapiana e Fabio de Pretis

l'immagine di copertina è il quadro image-model(face) dell'artista GyoBeom An (http://www.saatchiart.com/gyobeoman)

L’impaginazione grafica ed i font sono stati realizzati da Sara la Rossi (saralarossi.it)
Le fotografie di N.A.N.O. sono di Pietro cappelletti (pietrocappelletti.it)


Grazie ai funders che hanno aderito alla campagna di Musicraiser
Ed in particolare a:
Margherita Pisoni
Claudio welber
Renata Rossi e Antonio Bastanza
Giorgia Etna Beber
Lorenzo Fabbian
Nicola Moltrer
Antonio Manara
Gianluca Dardi

Questo disco è dedicato alla memoria di
Dennis Pisetta e Giancarlo Susanna

Verità per giulio regeni

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati