Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione

Potete SCARICARE ad OFFERTA LIBERA l'album "Il nostro tabacco sa d'amore" in versione digitale, o acquistare il CD a questo link:
http://ilretarantola.bandcamp.com

- ROCKIT: ".. questa sgangheratezza è baciata dal raro dono dell'istintivo, istintivamente fresco, autentico, appiccicoso – in senso buono – Pop. (Disco della settimana - anteprima streaming del disco - anteprima del videoclip di "I nipoti dei fiori" - anteprima del videoclip di "Il mio migliore amico di facebook")
- ROCKAMBULA "..ho capito che Il Nostro Tabacco Sa d’Amore stava diventando una specie di droga per me... Un suono talmente genuino che riesce a trasformarsi in pura piacevolezza..." (Band della settimana 19 - 26 marzo 2014). Voto 7
- OSSERVATORI ESTERNI: Tra i 10 dischi scelti di maggio 2014 - Il pezzo "Il nostro tabacco sa d'amore" è nella playlist di maggio 2014
- ROCKOL: Segnalato tra i "Dischi in vetrina"
- RADIO ONDA D'URTO (programma BARAONDA D'URTO): "Disco coccolato della settimana"
- MUSICALT: "..10 pezzi folk-rockeggianti che vi faranno innamorare ed inchinare di fronte a questo Re Tarantola per la loro originalità e quella capacità di farvi sorridere anche quando tutto vi sta andando storto.." (selezionato come artista "New talent" della settimana)
- METRODORA: Disco italiano consigliato
- ONDAROCK: ".. Il Re Tarantola non necessita di recensioni musicali. Il Re Tarantola ha solo bisogno di fiato per urlare che il mondo non è poi così complicato da capire e che la ricerca snervante della perfezione fa solo che male.." (Voto 7)
- MUSICZOOM: "..un disco che manipola un tuo ritaglio di tempo per cucirti addosso molto, ma molto insensato buonsenso. (Ri)Promosso!"
- MUSICA E DISCHI: "..Tra i più interessanti nomi dell'indie rock italiano del 2014"
- SPAZIOROCK: "..cantautore 3.0 che sa osservare, commiserare, e cogliere gli aspetti maligni di un mondo divertente perchè ormai demotivante..." (Voto: 7)
- INDIEce 1974: "..il lavoro di Bonzi cattura perfettamente l’essenza di una contemporaneità schizofrenica nei modi e nelle forme ma ancora in grado di salvarsi con una dissacrante risata..."
- TROUBLEZINE: "..il progetto c’è e ci sta alla grande"
- IYEZINE: "..Il Re Tarantola e le sue dieci canzoni riempiranno di calore e buon umore i vostri pomeriggi più noiosi. . (voto 7)
- SHIVERWEBZINE: "..il folk singer che si cela dietro queste storielle musicate ha qualcosa di eccessivamente autentico e geniale che non può essere solo figlio della noia, quindi credo proprio che ne risentiremo parlare."
- MESCALINA: "..le premesse di questi primi due lavori sono molto incoraggianti e il futuro è tutto dalla parte del Re Tarantola."
- YESIMDROWNING!: ".. Il suo modo di scrivere versi crea così un ritratto punk disilluso à-la Davide Toffolo, frastagliato, scarno e bellissimo di tutto quanto quello che si nasconde sotto i veli del volere apparire ogni giorno come migliori. Puro bullismo sonoro per gli intellettualini in giro a sorseggiare dello schifosissimo Baileys. .

Credits

Il disco è stato interamente pensato, suonato, registrato e prodotto in un totale delirio di onnipotenza, da Manuel Bonzi nel suo home studio, il "Castello di Gera studio" di Breno (Bs).

Grafica di copertina di: Alessandro Baronciani

Etichetta: Volumeup agency ( http://www.volumeup.it )

www.rockit.it/ilretarantola
www.facebook.com/ilretarantola

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati