Il Rumore del Fiore di Carta nasce a Campobasso nell'inverno del 2002.
La loro musica rappresenta lo “scontro/incontro tra delicatezza e rumore, tra digitale e analogico,tra luce ed ombra, in una continua danza di opposti". Sperimentazione, stati d'animo e sensazioni unite alla ricerca di nuove forme espressive. Dopo un primo CD autoprodotto nel 2004 che porta il titolo di “ORIGAMI 62”, la band re...alizza “FALLEN” (2008), anch'esso autoprodotto e stampato in doppio vinile e cd.

Positivi riscontri dalla stampa nazionale e attestazioni su più fronti arrivano a definire FALLEN un disco “emotivamente intenso” (Rockerilla) e “uno dei più bei lavori del nuovo postrock italiano” (Lost Highways) .....
Dopo aver calcato i palchi di molti locali d'Italia e i dei più importanti festival tra cui Italiawave e il M.E.I, per IRDFDC arrivano attestati di stima anche dall'estero. In Europa alcuni brani di Fallen vengono passati da varie radio indipendenti e non.
Nel Nuovo Continente invece, dopo entusiasmanti recensioni negli Stati Uniti, in particolar modo sul noto portale indie “The Silent Ballet” che definisce IRDFDC "non solo una band con uno dei nomi più belli di sempre ma una band dal grande talento capace di "scrivere" viaggi fortemente narrativi". Lo stesso portale inserirà FALLEN al 18° posto della speciale classifica dei migliori 50 dischi del 2008 … a testimonianza di come “la musica italiana sia attiva, viva e davvero di ottima fattura” (GlassHouse Magazine).
Alcuni brani di FALLEN vengono inseriti in una Compilation dell'etichetta americana “Lost-Children” e lo stesso disco riceve attenzioni anche in Giappone, dove trova una piccola distribuzione grazie alla Linus Records.

Nella primavera del 2011, esce il terzo disco ufficiale della band dal titolo "LESSON 3: How to live without senses".