I PLEBEI - Ascolta e Testo Lyrics Incubo

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

INCUBO

Prendi la palla, falla volteggiare!
Fai la capriola e falla rimbalzare.
Guarda verso il cielo e non ti spaventare
se quel dolce velo se ne vuole andare.
In trance, in trance nel deserto delle mie incertezze,
in un baratro di anime perse tra loro diverse,
differenti, di nefande fattezze.
Come acqua putrida nello stagno della cecità
mi relaziono a lui!
E sento un forte brivido che mi prende e mi porta giù
nelle tenebre.
Salta la corda dentro il cimitero,
la bambina sorda giunge dal sentiero!
Giro giro tondo, le spire del serpente
si fanno tutte attorno al cadavere innocente!
Più giù, più giù, accompagnato dalle tribolazioni,
sprofondo sordo in questo pozzo di pece
che avvolge e modella creature di tutte le specie.
Brucia un fuoco gelido, le catene mi stringono
nel mio incubo!
Apri la porta, tira il chiavistello!
La bambina morta aspetta nel castello!
Ha un vestito bianco, tutto ricamato,
ti trafigge il fianco e rimani senza fiato!

Album che contiene Incubo

album ILLUSIONI FITTIZIE DEL GIOVEDI' SERA - I PLEBEIILLUSIONI FITTIZIE DEL GIOVEDI' SERA
2007 - Folk, Cantautore, Alternativo
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati