Jack Cantina & Magma Flux - Ascolta e Testo Lyrics Ostriche

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Ostriche

Jack Cantina&Magma Flux

Credits Ostriche

testo e musiche: Jack Cantina

Testo della canzone

La bottega riapre le porte
Se ne frega delle mie ossa rotte
Prende in giro chi da dietro il vetro
Schiocca le dita e sogna pane di un metro
Prende in giro chi sta li a guardare
Naso a naso col suo desiderio
Chi vorrebbe e non può più toccare
Ripartir da zero... Niente di serio
E intanto continua a girare la stessa réclame
Ipnotica come fosse un flauto di Pan
E noi che restiamo per sempre inchiodati
A annusare, leccare, puzzare un idea
Mentre l'occhio si spappola come pane sott'acqua
Qui la gente vuole dormire
Vivendo nei suoi sogni immensi
Vuol farsi di belle speranze
E mettere in pausa nell'alba raggiante
Svegliarsi ma senza la voglia
Scordarsi del sole mattino
E non accostarsi davanti alla soglia
A pensare che dono è il respiro
E prendersi brighe, e perdere il senno
E prender la spesa, e prendersi un ernia
E correre, correre correre dentro ai confini
Lontano dagli occhi, lontano dal cuore
Che tanto domani si va a lavorare
Che tanto domani è finito anche questo dolore
E intanto continua a girare la stessa réclame
Ipnotica come fosse un flauto di Pan
E noi che restiamo per sempre inchiodati
A annusare, leccare, puzzare un idea
Mentre l'occhio si spappola come pane sott'acqua
E intanto continua a girare un messaggio sublime
Che dice che noi lotteremo fino alla fine
Ma la bocca che col megafono dona speranza
E' ancora e per sempre chiusa dentro una stanza

Album che contiene Ostriche

album Ci pensiamo noi - Jack Cantina & Magma FluxCi pensiamo noi
2015 - Cantautore, Rock, Folk

Playlist con questo brano

@campashake - play (8 brani)  
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati