Leggi la recensione

Descrizione

da Blow up n.52, pag 97
Possiamo credere che si siano ispirati ad artisti come Sonic Youth, Tom Waits, Fugazi, Massimo Volume (“Cellophane”, ma la voce sembra di Freak Antoni) e CCCP (“Se tu mi ami”). Andrebbe d’aggiungere, quanto meno, Vinicio Capossela (Canzone del Pugile), Calexico e molta ironia. Ma se le influenze sono eterogenee poi il risultato ha l’omogeneità, la freschezza, l’asprezza e i retrogusti del gazpacho. Appassionante l’hard-jazz di “Allarme Notturno” e assolutamente da favola il rock -noise di “Favole”. Dal vivo dovrebbero essere una potenza. E’ il mio disco per l’estate. …

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati