Tracklist

00:00
 
00:00
Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione a cura della band

"Ci Disegnano Così" sarà il nome del nostro terzo album. "Così come?" vi chiederete. Così: sfigati, presuntuosi, raccomandati, frustrati, pieni di noi stessi, un gruppo di palloni gonfiati che produce musica di scarsa qualità, ricchi sfondati e ladri di microspazi nella microscena del "punk rock" (sapessimo veramente tutti cosa vuol dire) che hanno ottenuto quel che hanno grazie a favori e pagando profumatamente.
Sapete che c'è? Che ci avete SCOPERTI ED È TUTTO VERO!
Questo disco tratta quindi la tematica "raccomandati" in modo molto ironico e fotografa la nostra attualità: un gruppo di 4 ragazzi nel "periodo di mezzo" tra i 25 e i 30 anni che vivono le vicissitudini di sempre, accompagnate dai nuovi guai, sfighe e colpi di culo che si succedono quando qualcuno dice che a un certo punto "devi diventare grande". Ognuno si sentirà parte di questi racconti, ognuno avrà il suo pezzettino dove si ritroverà. Il tutto contornato da qualche gioia spensierata, un occhio al passato e la nostra "oggettiva" ed "indiscutibile" opinione sul futuro.

Credits

I 10 brani dell'album hanno tematiche differenti tra loro, ma la linea che li accomuna tutti è la visione del mondo dal punto di vista di 4 ragazzi musicisti, che sta vivendo e condividendo, a livello personale, musicale e sociale, il periodo post-adolescenziale / pre 30-anni, nel secondo decennio degli anni 200: le nuove fantasie amorose (che non sono quelle più di una volta) in "Moderna Illusione, Letale Fantasia", la visione dei nuovi andamenti musicali rispetto alla società e alla moda in "Cambierei", "Raccomandati", il brano che ha ispirato la copertina dell'album e che, con grande ironia, vuole far riflettere su giudizi affrettati e infondati, il problema principale degli adolescenti di oggigiorno, la Friendzone, in "#maledettaspuntablu", la spensieratezza delle serate al bar con gli amici in "È tutta colpa del barista" e altri viaggi più introspettivi in "Il vento", "Il tuo momento" e "Il mare d'inverno".
L'album è stato registrato tra ottobre / novembre 2015 presso il G.Creative Recording Studio di Desio (MB), e ha visto la collaborazione di ospiti d'eccezzione come Seby dei Derozer alla voce ne "Il vento", Alessio dei Nemesi agli scratch di "Cambierei", Stefano dei 5 Ma Schietti con tastiere e synth in "Oh, baby!", "È tutta colpa del barista", "Cambierei" e "Non finirà mai" e la simpatica partecipazione di Fabio Rovazzi su "#maledettaspuntablu".
Il mastering è stato eseguito da Maurizio Giannotti (Sony Italia, Punkreas, Prozac+, Bluvertigo) al NewMastering Studio di Milano.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati