Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

dopo l'esordio con "romantico onanismo", completamente ignorato dal pubblico (di capre) e bocciato pienamente dalla critica (nel senso di una sola critica, ovvero l'unica che l'ha recensito, che però ebbe litigato con l'intelligenza tempo addietro e il cui parere quindi è opinabile), un tizio continua, oltre che a parlare di sé stesso in terza persona, a spargere canzoncine simpatiche e divertenti secondo la filosofia del no-budget e del very lo-fi.
"intermezzo" è un album di mezzo, in quanto non si tratta di un progetto particolarmente studiato, come l'album precedente o quello successivo (attualmente in fase di composizione), bensì di un mero contenitore di canzoni. è, de facto, un album un po' bistrattato, come d'altronde avviene sovente con il figlio di mezzo, ma gli si vorrà bene lo stesso.

Credits

tutte le tracce sono state parolate, musicate, suonate, cantate e rumoreggiate da un tizio.
registrazioni, missaggio e copertina realizzati nella cameretta di un tizio, ad opera dello stesso, utilizzando un portentoso Samsung Galaxy Young GT-S5369, il fido Audacity ed il sempiterno Microsoft Paint.

(rilasciato alla plebe il 6 settembre 2015.)

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati