Disco del giorno
album Loan - Kettle of Kites

Kettle of Kites Loan


2015 - Indie, Alternativo, Acustico

Leggi la recensione Video in questo album (3)

Descrizione a cura della band

'Kettle of Kites' é un progetto musicale basato sulle composizioni del cantautore e chitarrista scozzese Tom Stearn, genovese di adozione. Insieme ai musicisti nostrani Pietro Martinelli (Basso), Davide Mocini (Chitarra) e Roberto Tocci (Batteria) ha lavorato a "Loan", disco di esordio della formazione. L'album presenta caratteristiche ed influenze sonore di diversa provenienza, come il folk scozzese, l'indie rock e la musica classica per chitarra.

Credits

Si intitola Loan, come la prima traccia del disco, l’album della band italo
scozzese Kettle of Kites. Nove brani che uniscono sonorità elettriche,
elettroniche e acustiche in una complessità di ritmi e dinamiche che ben
riflettono l’articolato percorso di gestazione. Kettle of Kites è infatti un progetto
musicale nato attorno al nucleo originario delle composizioni di Tom Stearn,
autore dei brani e chitarra e voce del gruppo. Passato attraverso varie
reincarnazioni (dalle prime sperimentazioni a Vienna e Glasgow – dove
Stearn suona con gli Admiral Fallow, i Bear bones e gli Open Swimmer) il
progetto giunge alla sua piena maturazione in Italia, grazie all’incontro con i
musicisti Pietro Martinelli (contrabbasso e basso elettrico – già sul palco con
artisti del calibro di Scott Hamilton e Phil Woods), Davide Mocini (chitarre,
banjo, liuto e voci – già Trio Raxa) e Roberto Tocci (batterie – ex batterista
della Bio Blues Gang), acquistando così la sua forma odierna. Registrato a
Genova il disco è stato mixato e masterizzato da Ben Talbot-Dunn e Nick
Huggins nello studio 'a pocket full of stones' in Australia.
L’internazionalità dei contributi si aggiunge alla ricchezza di strumenti
utilizzati, dal contrabasso al liuto e banjo agli archi e fiati, al loop e synth,
traducendosi in una ricchezza di suoni che conferiscono ai pezzi molteplicità
di colori.
All’ascolto dei brani è possibile riconoscere elementi di musica folk, indie-rock
e alternative, accanto a echi di musica classica, il tutto avvolto in un’atmosfera
soffusa di intimità.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati