Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Potrebbero essere un duo di songwriter indie-folk/indie-rock, inglesi o nordici, innamorati di sonorità acustiche e lievi, nonché di note di piano calde e agrodolci.
Potrebbero essere un duo che scala le classifiche europee con un levigato pop di qualità, con l’incisività dell’orecchiabilità, ritmi decisi e accattivanti, che talora strizzano persino l’occhio all’R&B, e arrangiamenti eleganti.
Invece i Kubriq sono semplicemente i Kubriq. Due voci differenti, timbri e colori diversi che si alternano o affiancano, per accarezzare o graffiare, con profondità e delicatezza, luminosità e densità chiaroscurale.
Il loro ep autoprodotto, Blindfold, registrato nel 2013 e lanciato ufficialmente nel gennaio 2014 dal singolo Rainbow, è composto da cinque tracce; in queste canzoni il duo ci regala midtempo cadenzate, gravide di luce e vivide di contrasti, tra ritmi franti e la grazia della melodia, in un percorso esistenziale attraverso smarrimenti e decisioni, strade sbagliate intraprese nella speranza di dimenticare qualcosa o qualcuno, piogge che purificano e allontanano dal dolore e dall’algido contatto con la crudeltà o l’indifferenza, arcobaleni a cui aggrapparsi, negli occhi di un amico che sa quando offrirti il suo aiuto, cambi di rotta per tornare a respirare, a vedere, a vivere.

Credits

I Kubriq sono Ermal Meta e Fabio Properzi (entrambi alla voce, alla chitarra classica, alla chitarra acustica, al basso, al pianoforte e al cajon).
Ermal Meta, già chitarrista degli Ameba 4 e frontman della Fame di Camilla, con cui ha pubblicato tre album targati Universal, è attivo come autore EMI per molti nomi, tra giovani emergenti e nomi storici della canzone italiana, e sta lavorando al suo primo album da solista. Con Luca Vicini (Vicio, bassista dei Subsonica) ha lanciato un progetto electro, gli Shangai Beat.
Fabio Properzi, già mente e penna degli Ameba 4, con cui ha pubblicato nel 2006 un disco per Sugar Music, ha lavorato dal 2005 al 2012 come autore per la stessa etichetta ed ha partecipato nel 2007 all’album Deconstruction Of Postmodern Musician di Corrado Rustici. Con Roberto Matarrese fa parte del duo di indietronica dei Kinky Atoms, della cui Ocean Breathe (già firmata comunque Meta/Properzi) in questo ep è proposta una cover; sta lavorando al suo primo album da solista.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati