Rock espressionista dalla provincia: è questa l'urgenza che unisce Francesco Mari (chitarra), Alessandro Graziadei (basso) e Alessandro Vincenzi (chitarra) nel rocambolesco tentativo di scrivere canzoni. Il primo nucleo della band si forma nel 2005 espandendosi l'anno successivo con Giovanni Zucchini alla batteria. La band consolida il suo espressionismo nel 2008, grazie a Edoardo Gandini che aggiunge frasi e parole al tessuto sonoro. Con l' EP omonimo (Lalène) uscito nella primavera 2008, il quintetto presenta sei canzoni inedite e si cimenta in una serie di live e di concorsi per band emergenti; il più fortunato (Tresy keep on rock a Tresigallo - FE - ) porta ai Lalène un cospicuo premio in denaro, che permetterà la produzione del disco La Fine del freddo. Raccolta di canzoni scritte tra il 2008 e il 2010, collage di esperienze e ricerca del suono: questa è l'anticamera alle registrazioni delLa Fine del freddo; durante le battute finali di missaggio e mastering, Alessandro Vincenzi lascia il posto ad Emiliano Luciani (chitarre e synth). Il nuovo quintetto consolidato ritesse le trame espressioniste preparandosi alla promozione del disco. Lalène è un progetto di musica italiana che ricerca nella forma "canzone" una necessità comunicativa originale, sia per la composizione dei brani, sia per i contenuti dei testi.