La ragazza dello Sputnik - Psicofarmaci testo lyric

TESTO

PSICOFARMACI

In preda agli psicofarmaci
Ipnotici barbiturici
Per te come dei coriandoli
Dimentichi come muoverti

L’invidia non è il mio forte
Preferisco lotta alla morte
Avvolgimi negli ostacoli
Ricordami come muovermi

L’unico modo che ho per dirti
Quanto ti odio
È arrivare a fondo
Senza vendetta e con la paura
Che tengo stretta è la polvere nera
Ossitocina e scintille affilate

Attenta alle cose inutili Inutili e tutte simili
Stanchezza degli ansiolitici
Colpevoli

Di odio hai le mani immobili
Mentre stringi le vene i fulmini
Passano e sfiorano l’orlo del baratro in cui farmi cadere

L’unico modo che ho per dirti
Quanto ti odio
È arrivare a fondo
Senza vendetta e con la paura
Che tengo stretta è la polvere nera
Ossitocina e scintille affilate

Ecco che mi guarderai e mi guarderò
Soffocherai

Ecco che mi guarderai e mi guarderò
Soffocherai
Dove io nascondevo le ferite

L’unico modo che ho per dirti
Quanto ti odio
È arrivare a fondo

CREDITS

Autrice ed interprete: La ragazza dello Sputnik (Valentina Zanoni) Prodotto da: Giorgio Magalini, Federico Sali, Niccolò Ferrari

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Psicofarmaci di La ragazza dello Sputnik:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Psicofarmaci si trova nell'album Kiku uscito nel 2021 per Artist First.

Copertina dell'album Kiku, di La ragazza dello Sputnik
Copertina dell'album Kiku, di La ragazza dello Sputnik

---
L'articolo La ragazza dello Sputnik - Psicofarmaci testo lyric di La ragazza dello Sputnik è apparso su Rockit.it il 2020-08-20 15:50:54

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia