Leggi la recensione

Descrizione

“Catturarti è inutile” è il primo disco di Elisa Genghini. E per tutti quelli che hanno conosciuto ed apprezzato Elisa negli anni è un disco attesissimo. Ne ha fatta di strada Elisa, dalla prima canzone cantata in un teatrino di chiesa a quattordici anni alle registrazioni di “Catturarti è inutile”, passando per libri editi (su Newton Compton, Coniglio, Castelvecchi tra gli altri) ed il primo EP “Le briciole del pasto consumato”. Un lungo cammino fatto insieme al suo “socio e chitarrista” Federico Trevisan, nelle parole di Elisa “l'uomo che mi sopporta da più tempo.”


Le dieci canzoni di “Catturarti è inutile” sono il frutto di un lavoro di composizione durato diversi anni. Dice Elisa: “Tutto sommato sono canzoni d’amore, prese un po’ di sbieco. Sono un’autobiografia musicata della mia educazione sentimentale, spero niente di noioso, ne’di genere. Detto questo, bisognerebbe ascoltarlo.” E “Catturarti è inutile” è pronto a farsi ascoltare e a sorprendere tutti voi con la sua freschezza, spontaneità, profondità, intesa sia musicalmente che emotivamente.


Il disco uscirà per Still Fizzy Records ed è stato registrato presso il Lotostudio di Filetto di Ravenna da Gianluca Lo Presti (Disco Dada Records) e con la collaborazione di Lorenzo Montanà (Disco Dada Records), Renzo Picchi e Luca De Marchi (Nel Dubbio), Giulio Martinelli (Piccoli Omicidi, Giacomo Toni) e Alessandro Gnudi.

Credits

Elisa Genghini - voce, chitarra acustica, armonica
Federico Trevisan - chitarra elettrica, chitarra acustica, mandolino e cori


Registrazione Produzione Mixaggio: Gianluca Lo Presti - Lorenzo Montanà
Pianoforte: Renzo Picchi
Basso: Alessandro Gnudi - Lorenzo Montanà
Tromba: Luca De Marchi
Batteria: Giulio Martinelli
Foto: Marilina De Simone

Testi: Elisa Genghini
Musica e arrangiamenti: Elisa Genghini - Federico Trevisan

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati