les Fleurs des Maladives - Abbandono d'Oriente testo lyric

TESTO

Come Zefiro m’involi sopra i tetti delle case, oltre il verde dei giardini verso un cielo che non c'è. Io mi sento naufragare in questo vortice esiziale di paura e esaltazione muta ed ineffabile. Lasciami godere della pace che mi assale dritto in fondo al mio sentire oblita e spoglia di clichè. Sono vittima incosciente del tuo fare trascendente, trovi spazio e la mia mente goffa capitola. Ma tu mi porti via, nell'aria. Altro qui non posso fare che marcire di pensieri lisci e scevri come cieli neri cupidi ed alteri. Aprimi l’Oriente in sinestetiche visioni per precipitare avvolto ad indolenti situazioni. Forse dovresti volgere lo sguardo oltre la tua sterile condizione di essere disumano plagiato a immagine e riluttanza di una moltitudine: qual è il tuo scopo? Quale il tuo fine? Hai mai pensato che il mondo sensibile potrebbe estendersi oltre il Velo di Maya della ragione? E le televisoni restavano a guardare, intrattendendo le macerie del crollo dell’Impero Occidentale.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Abbandono d'Oriente di les Fleurs des Maladives:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Abbandono d'Oriente si trova nell'album MEDIOEVO! uscito nel 2012 per Zeta Factory.

Copertina dell'album MEDIOEVO!, di les Fleurs des Maladives

---
L'articolo les Fleurs des Maladives - Abbandono d'Oriente testo lyric di les Fleurs des Maladives è apparso su Rockit.it il 2017-02-03 20:39:50

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia