les Fleurs des Maladives - Ascolta e Testo Lyrics Abbandono d'Oriente

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Abbandono d'Oriente

La canzone è divisa in due movimenti netti: “Abbandono d’Oriente” e la coda strumentale “Il crollo dell’Impero Occidentale” (che rimanda al concetto di ‘Medioevo’ in quanto l’inizio del Medioevo storicamente viene fatto coincidere con la caduta dell’impero romano d’occidente). La canzone è la summa che racchiude la contrapposizione figurativa tra le metafore dell’Occidente (situazione socio-culturale attuale chiusa e repressiva) e dell’Oriente (ricerca di una conoscenza ulteriore di sé stessi) presente in tutto l’album.
Nella prima parte si descrive il viaggio ideale di liberazione e catarsi che il protagonista fa a cavallo di Zefiro (il vento che soffia da ovest ad est). La seconda parte invece rappresenta con chitarre molto distorte, ritmiche serrate, urla, rumori di fondo e un riff quasi ipnotico, la crisi e il crollo del sistema in cui l’uomo moderno è immerso (il che poi chiude il cerchio riportando concettualmente l’ascoltatore alla prima traccia dell’album).
Curiosità: il titolo è liberamente ispirato alla micidiale mossa segreta di uno dei Cavalieri dello Zodiaco dell’anime giapponese anni ‘80.

Testo della canzone

Come Zefiro m’involi sopra i tetti delle case, oltre il verde dei giardini verso un cielo che non c'è. Io mi sento naufragare in questo vortice esiziale di paura e esaltazione muta ed ineffabile. Lasciami godere della pace che mi assale dritto in fondo al mio sentire oblita e spoglia di clichè. Sono vittima incosciente del tuo fare trascendente, trovi spazio e la mia mente goffa capitola. Ma tu mi porti via, nell'aria. Altro qui non posso fare che marcire di pensieri lisci e scevri come cieli neri cupidi ed alteri. Aprimi l’Oriente in sinestetiche visioni per precipitare avvolto ad indolenti situazioni. Forse dovresti volgere lo sguardo oltre la tua sterile condizione di essere disumano plagiato a immagine e riluttanza di una moltitudine: qual è il tuo scopo? Quale il tuo fine? Hai mai pensato che il mondo sensibile potrebbe estendersi oltre il Velo di Maya della ragione? E le televisoni restavano a guardare, intrattendendo le macerie del crollo dell’Impero Occidentale.

Album che contiene Abbandono d'Oriente

album MEDIOEVO! - les Fleurs des MaladivesMEDIOEVO!
2013 - Rock, Cantautore, Alternativo Zeta Factory
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati