Retro-futurist, chitarre sognanti, sintetizzatori, voci ipnotiche e suoni psichedelici, un astratto dream pop, tra spazio e realta’.

Lilies on Mars è il progetto di Lisa Masia e Marina Cristofalo, due
musiciste polistrumentiste con sede a Londra, già note al pubblico e alla critica per i loro precedenti due album, Lilies on Mars, Wish You Were a Pony e per la collaborazione con Franco Battiato e
Christian Fennesz.
Le Lilies on Mars arrivano oggi con Dot to Dot, alla terza tappa di
un percorso molto personale, rigorosamente all'insegna del DIY.

LIVE:
A seguito di esibizioni live in tutta Europa come apertura ai concerti di Franco Battiato, Verdena, Thought Forms, Au Revoir Simone e Christian Fennezs (per citarne alcuni), Lilies on Mars sono state invitate a suonare per diversi tour in Gran Bretagna, Germania, Italia, Belgio e Stati Uniti, tra cui il prestigioso festival SXSW in Texas l'anno scorso. Per maggiori informazioni su precedenti concerti e prossime date si prega di visitare il sito web http://liliesonmars.com/gigs.
ALBUM INFO:
Le registrazioni di Dot to Dot sono iniziate nell’ home studio delle
Lilies a Londra, per poi essere ultimate nella casa al mare di Lisa in Sardegna. La calma, le passeggiate in spiaggia e l’aria della
Sardegna hanno avuto un impatto fondamentale sull’ ispirazione e
la ricerca di suoni nuovi. Un percorso dinamico che evoca un
suono retro futurista che passa per l' electro-dreampop,
sperimentando con organi vintage, sintetizzatori, oscillazioni
psichedeliche ed echi. Anche la batteria costituisce un elemento
importante e versatile per tutto il disco, combinando la
programmazione di beats ipnotici con il calore delle sessions
suonate dalla batterista Valentina Magaletti (Fanfarlo / The
Oscillation) registrate su un unico canale e impreziosite da un'
ondata di space echo. Dot to Dot è stato anticipato dal singolo
"Oceanic Landscape", con la partecipazione speciale di Franco
Battiato. Generando una perfetta miscela tra pop e
sperimentazione, Il brano ha ricevuto ottimi consensi dalla critica,
ed e’ stato inoltre nominato “Track of the Week” da Simon
Raymonde (Bella Union, Cocteau Twins) nel suo show su Amazing
Radio in UK.