Songwriter, attore, cultore dell’arte cinematografica e musicista poliedrico, Andrea Bruschi è il nome che si cela dietro il progetto Marti.
Un immaginario steso in chiaroscuro con un linguaggio preso in prestito dal noir e ispirati da partiture orchestrali, chamber pop e ritmi new wave, la band disegna una graphic novel musicale col terzo disco "King of the Minibar”.
Ad accompagnare Bruschi, citizen berlinese, ci sono il fido polistrumentista Simone Maggi e la contrabassista Claudia Natili, punti fermi della band dal disco d'esordio "Unmade Beds”.