Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Storie di donne raccontate da una donna che per lavoro fa (anche) l'attrice e si immedesima abitualmente in ruoli di diverse donne. Ogni canzone racconta un personaggio diverso ma sempre femminile. Donne che lottano con l'arma dell'amore (Terza Guerra), donne che amano troppo (Voglio Avvelenarmi un po') o che sbagliano a scegliere l'uomo da amare (Il Ragazzo Sbagliato), donne che vengono uccise (Fakhita) o sfigurate (Non Ero io), donne che perdono un padre (Fame D'Aria) e donne che rappresentano il nostro futuro e che si preparano alla terza guerra mondiale, ma affrontandola con l'arma di "costruzione di massa" più forte di tutte, l'amore.
La Terza Guerra uscirà a settembre per Gas Vintage Records, prodotto artisticamente
da Leo Pari.


Track by Track:

1- Terza Guerra
La Canzone donna.
Ho pensato alle ragazze, alle bambine, alle donne delle cittá, così tante, forti, belle da costruire un'esercito, l'esercito della terza guerra mondiale. Così canto la 'terza guerra' come se fosse una donna che marcia verso il futuro , finalmente padrona di sè, armata di amore , voglia di cambiamento e coraggio. Un divertimento ,ma serio, quasi ossessivo nella ritmica, poca melodia con una linea grottesca di theremin, per descrivere l'allergia cronica ai cliché borghesi e allo smog milanese.

2- Arance
Canzone degli alberi.
A Roma Esiste un giardino che si può ammirare solo dal buco della serratura di un enorme cancello di ghisa. Ho guardato in quella fessura e ho visto gli alberi sacri delle arance. Il loro profumo è indescrivibile.
Ho sentito le radici di quegli alberi affondarmi dentro il cuore e ho immaginato un uomo, prima di morire, sdraiato nel suo letto, che implora la sua donna di poter annusare quella meraviglia poi la prega di vivere in modo assoluto e di non avere paura perché ogni dolore si dissolverà come acqua.

3- Fame d'aria
Canzone per un padre.
Per chi avrei voluto conoscere e non ho potuto, chi ho salutato troppo presto, chi ho imparato a riconoscere nelle tracce piuttosto che nella presenza. Fotografie, racconti di qualcun altro, la musica incisa nei vinili anni 70, le attese di una vita che si manifestano come una fame incontenibile di conoscere chi hai aspettato per cosi tanto tempo, mentre l'incontro reale ha la duarata di un saluto affannato ed è già tutto finito. E la fine è un valzer, un'eco di Debussy, cantato all'infinito.

4- Gli Effetti
Canzone drogata.
Quei rospi che difficilmente vanno giu e devi trovare il modo di digerire. Ritmo all'impazzata col pianoforte preparato, per colorare un quadro di una realtà alterata dalla cocaina. Una polvere che aleggia nell'aria ed eccita tutti i valori... cosi lo spread ondeggia in picchi alti e bassi, siamo tutti ubriachi all'happy hour, e si spende tutto per selfaddiction, ma 'osare' davvero, con l'anima, non va di moda.


5- Fakhita
Canzone santa.
Ho scritto una preghiera, un 'Ave Maria, per una donna di nome Fakhita, pensando alle storie delle tante ragazze trovate uccise di cui spesso non si conosce l'identità. Fakhita viene dall'Africa e lascia la sua vita tra le mani di uno sconosciuto in un campo dietro l'autostrada, è carne sacrificale sull'altare della gente perbene.

6- Voglio avvelenarmi un po
Una canzone al monossido di carbonio.
Le cose che siamo disposti a fare per amore, sono piccole e quotidiane, ma insieme fanno l'amore vero. Cosi voglio assuefarmi al monossido di carbonio respirando l'aria della città e le polveri sottili fino allo svenimento,se il mio amante lo desidera.

7- Bambola
Canzone bondage.
Clavicembalo, piano e toys per cantare le ragazze 'cosa'. Quando sei svuotato dal dolore dell'abbandono, al punto che il tuo corpo agisce per te. Le cose, in casa sono quasi estranee e sembrano abitare nello stesso appartamento per caso. Ormai sei una cosa, una bambola, latte dentro al frigo, eppure no sei viva, allora forse sei un cane dimenticato sul tappeto. Stai respirando, ma anche l'aria che entra ed esce dai polmoni è una cosa e si accumula con gli altri oggetti nella stanza. Il 'velluto non consola' se ti metti sul divano, e fissi il pavimento perche lì, proprio li dove gli occhi seminano un pensiero, nascerà un piccolo fiore.

8- Il ragazzo sbagliato.
Canzone d'amore al contrario.
Succede di lasciarsi e dirsi ' è il ragazzo giusto per me , ma è il momento sbagliato della mia vita'. Poi succede invece di incontrarne uno davvero sbagliato, morto in partenza già come una storia finita, e di perdere la testa, proprio quando sarebbe davvero il momento giusto per stare con qualcuno a lungo.

9- La palestra della scuola
Canzone innamoratissima.
A 13 anni le ragazze si innamorano e basta. Così forte che non esiste nient'altro , così forte da sentirlo dappertutto anche se lui non ti toccherà mai, così forte che vorresti buttarti nella metro purche lui si accorga di te. Perchè le mezze misure non esistono, perché è l'unico amore della tua vita e non ce ne saranno mai più.

10- Non ero io
Canzone sfigurata.
Un uomo e una donna. Lui chiede perdono, promette amore, ma le ha gettato addosso dell'acido di fronte a casa sua. Lei racconta pubblicamemte quello che è successo, prova a farlo con lucidità, con il viso di un altra addosso e la freddezza di un dolore troppo grande.

11- Denti
Canzone del rumore
Ti chiedo scusa per tutto questo rumore. Pianoforte e voce, un'epigrafe dolce, conclusiva che apre le armonie del piano a coda.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati