< PRECEDENTE <

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

“Futuro Proximo” è il nuovo album di Umberto Maria Giardini, in uscita il 3 febbraio 2017 per La Tempesta Dischi con distribuzione Believe Digital, a due anni esatti dalla uscita di “Protestantesima”. Il terzo full lenght di Giardini è il figlio naturale di “Protestantesima” ma, come giusto che sia, anche di un nuovo ciclo strettamente legato ai tempi che cambiano; il nuovo album di UMG splende di luce propria e illumina.

Dieci tracce in cui la scrittura, toccante e autorevole, si fa più complessa, impreziosita da elementi di prog moderno e rock disilluso, toccante ed autorevole. Traiettorie geometriche mai banali, arrangiamenti che si sviluppano in un gioco di incastri e melodrammaticità, costituiscono gli ingredienti perfetti per questo lavoro autorevole, maturo e a suo modo diverso dai precedenti.

Ancora una volta lo spettro sonoro dell'artista è quanto mai nitido e definito ma Umberto Maria Giardini osa di più, spingendosi ai confini dell’oblio, dove la malinconia regna sovrana insieme alla consapevolezza di un mondo sempre più artificiale e moderno che perde colpi.

“Futuro Proximo” è un album decisamente elettrico e dotato di grande personalità, sia nei suoni che nel linguaggio. Un reticolato in cui la mente si perde per poi ritrovarsi rinnovata negli episodi più austeri e di impatto del disco. Dedicato a chi dalla musica italiana di oggi si aspetta qualità e credibilità artistica.

Tracklist

01. Avanguardia 5:32
02. Alba boreale 4:13
03. A volte le cose vanno in una direzione opposta a quella che pensavi 03:50
04. Il vento e il cigno 4:51
05. Ieri nel futuro proximo 4:54
06. Dimenticare il tempo 3:23
07. Caro Dio 2:39
08. Graziaplena 3:01
09. Onda 3:00
10. Mea Culpa 4:51

www.latempesta.org

Credits

Prodotto da Andrea Scardovi
Musica e testi di Umberto Maria Giardini tranne per le tracce 1, 4, 5, 10 musica di Michele Zanni
Registrato e mixato da Andrea Scardovi tra il mese di ottobre e novembre 2016, presso il “Duna Studio” di Russi (RA)
Masterizzato da Giovanni Versari presso lo studio “La Maestà” di Tredozio (FC)
Progetto grafico Emmaboshi
Foto Valentina Aguzzi
Umberto Maria Giardini / chitarra elettrica, percussioni, voce
Michele Zanni / piano, moog, vibrafono, basso elettrico
Marco Marzo Maracas / chitarre elettriche
Giulio Martinelli / batteria
Stefano Radaelli / sax baritono
Sezione di archi scritti e diretti dal Maestro Carlo Carcano

Commenti (8)
Carica commenti più vecchi
  • Giacomo Nebbiai 05/02/2017 ore 18:31

    Questo album profuma di capolavoro...

    > rispondi a @giacomo.nebbiai
  • indinick 06/02/2017 ore 14:59

    come sempre un grande disco la canzone che più mi ha emozionato è "Dimenticare il tempo"

    > rispondi a @indienick
  • Dario Giocondi 07/02/2017 ore 20:39

    meglio il precedente, però sempre grande

    > rispondi a @dario.giocondi
  • Roberto Dorgali 19/02/2017 ore 00:00

    una conferma , tutto il disco ad alto livello

    > rispondi a @roberto.dorgali
  • CivasS 08/03/2017 ore 22:35

    Ho sentito solo Alba Boreale, per adesso; direi che mi è bastato per capire che siamo di fronte ad un (altro) bellissimo disco di UMG.

    > rispondi a @CivasS
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
> PROSSIMO >
Pannello

La musica più nuova

Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

vedi tutti
Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani