Nati agli albori del terzo millennio, i Neodea propongono un rock dalla forte matrice americana,
contrastata dal cantato in italiano. Durante i quindici anni di attività hanno avuto la possibilità di
portare la loro musica non solo nel nostro Paese ma anche negli Stati Uniti. Dopo il disco d’esordio
“Teorema del delirio” (2009) e dopo la riedizione del singolo “Scorre Lento” - ripubblicato come atto
di protesta contro la violenza sulle donne e dedicato a Mia Zapata - sono invitati a Seattle per un
mini tour durante il quale, notati da Jonathan Plum, ricevono un contratto per la produzione di un
brano (Diretta TV) per la London Tone Records, etichetta dei London Bridge Studios (Alice in
Chains, Pearl Jam, Soundgarden, etc.). Successiva l’uscita di “Paralleli”, un Ep composto da inediti
e riedizioni dei loro brani più rappresentativi. Rientrati in Italia, incontrano Pietro Foresti e decidono
di intraprendere un nuovo percorso, fatto di ambientazioni più aggressive e di testi ancora più diretti
e incisivi. Dal 30 novembre 2018 è disponibile l’album “Libero Arbitrio”, accompagnato dal singolo
“Solitudini urbane”.