Manuel Agnelli darà la voce a Caravaggio in un film

05/12/2017 09:26

Manuel Agnelli ha trascorso un 2017 ricco di impegni: di nuovo giudice ad X Factor, dopo l’esperienza dello scorso anno, ha festeggiato i trent’anni di carriera con gli Afterhours con un lungo tour e la raccolta “Foto di pura gioia”, in attesa di concludere le celebrazioni il 10 aprile con una data speciale al Forum di Assago. Ora il cantante si prepara a una nuova esperienza: presterà infatti la sua voce a Caravaggio nel film “Caravaggio – L’anima e il sangue”, prodotto da Sky insieme a Magnitudo Film e Nexo Digital, con la sceneggiatura di Laura Allievi e la regia di Jesus Garces Lambert.



Il film, nelle sale il 19, 20 e 21 febbraio 2018 per un evento speciale, racconta la vita e le opere del pittore attraverso i luoghi più importanti della sua vita: Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta. Con la consulenza scientifica di Claudio Strinati, storico dell’arte, e gli interventi di Mina Gregori, presidente della "Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi", e di Rossella Vodret, curatrice della mostra "Dentro Caravaggio" a Palazzo Reale a Milano fino al 28 gennaio 2018, “Caravaggio – L’anima e il sangue”, dopo l’evento di febbraio, arriverà in tv su Sky per poi essere distribuito nei cinema a livello mondiale da Nexo Digital. Agnelli interpreterà la voce interiore del grande artista, accompagnata da scene fotografiche e pittoriche finalizzate a mostrare gli stati d’animo del pittore. Nel film saranno presenti, oltre ai luoghi della vita di Caravaggio, anche l’analisi di oltre 40 opere, che prenderanno vita grazie alle riprese in 8k – una delle prime produzioni del genere in Italia – che permettono di percepire la singola pennellata e cogliere dettagli delle opere non visibili ad occhio nudo. Il film ha ottenuto il Riconoscimento del Mibact - Direzione Generale Cinema, il patrocinio del Comune di Milano ed è stato realizzato in collaborazione con Palazzo Reale e con il Centro Televisivo Vaticano e con il supporto di Malta. È stato inoltre girato in formato Cinemascope 2:40, che determina una visione più 'allungata' delle immagini, simile ad una tela.

La passione di Agnelli per Caravaggio non è una novità, infatti qualche mese fa aveva raccontato il celebre quadro dei "Musici” in una puntata della serie di documentari “Curator for a Day”.

 

 

(via)

(via)

Tag: cinema arte film

Commenti (1)

  • Sandra Azzaroni 6 giorni fa @sandj

    "Tutto fa un po' male" cantava Agnelli tempo fa. Tutto, ma non i soldi di x factor, a quanto pare. E quando il ferro è caldo bisogna batterlo: Agnelli non è un attore, ha una voce parlata anche un po' sgradevole, quindi, perchè cazzo fargli doppiare Caravaggio? E dopo due anni di x factor e il filmetto su Caravaggio cos'altro ancora? Ballando con le stelle? L'Agnelli di oggi mi fa pensare a quella vecchia canzone dei Fang, famosa per la cover dei Nirvana: "Yeah you'll have to admit, that I'll be rich as shit
    And I'll just sit and grin, THE MONEY WILL ROLL RIGHT IN" Tranquillo Manuel, i soldi stanno rotolando nelle tue tasche: fra piccole iene, solo se conviene...

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Niccolò Fabi: “Da novembre dico basta alla musica, farò qualcosa di completamente diverso”