È morto Franco Battiato, tra i più grandi artisti italiani

A 76 anni nella sua casa in Sicilia si è spento il cantautore di capolavori come “Centro di gravità permanente”, “La cura” e “E ti vengo a cercare”. Ecco chi era nel racconto di una vita e carriera straordinarie

Franco Battiato, foto di Chiara Mirelli
Franco Battiato, foto di Chiara Mirelli

Franco Battiato è morto questa mattina nella sua residenza di Milo, in provincia di Catania. Lo rende noto la famiglia. I funerali avverranno in forma privata. Il cantautore siciliano era nato a Jonia il 23 marzo del 1945.

Aveva da poco compiuto 76 anni.  Chi meglio di Battiato ha meritato lo status di creatura ultraterrena, venerabile maestro a cui ogni cantautore si deve inchinare per ricevere una qualche benedizione? Nella sua carriera ha abbracciato la musica in quasi tutte le sue sfaccettature, dall'elettronica sperimentale degli esordi al pop da primato in classifica (La voce del padrone, che compie 40 anni quest'anno), passando per l'opera, la musica etnica, il medioriente, le contaminazioni filosofiche, esoteriche e mistiche, ha una collezione pressoché infinita di targhe e premi Tenco, ha reso celebri balli che sono passati alla storia del costume italiano, non è stato mai neanche di lontano sfiorato dalla sezione gossip dei giornali, è stato un enigma in carne e ossa, una creatura insieme terrestre ed evanescente. 

video frame placeholder

L'ultima volta che avevamo sentito cantare Franco Battiato era stato nell'anno prima del covid, quel 2019 in cui uscì Torneremo ancora, una raccolta live di qualche anno prima con un inedito dallo stesso titolo, che sembra sia stata in gran parte una mossa organizzata dalla casa discografica senza troppa voce in capitolo da parte del cantautore. Un argomento di cui avevamo già parlato, che fa morire di nostalgia

video frame placeholder

Questo il ricordo di Chiara Mirelli, fotografa, quando incontrò il maestro per uno scatto nel 2012: "L’agitazione era estrema: era Franco Battiato, il che già da sé ti mette un po’ di soggezione. In più sapevo che non gli piaceva essere fotografato. Quando arrivai nello studio di Pinaxa (Pino Pischetola, ndr), rimasi in attesa con loro probabilmente delle ore. Trascorsi diverso tempo ad ascoltarli chiacchierare, ricordo che lo stesso Battiato raccontava barzellette".

E ancora: "Lo scatto uscì anche sulla copertina di un allegato de El Pais, in Spagna. In seguito, mi chiamarono per seguire Battiato e Alice durante il loro tour insieme nei teatri con l’Ensemble Symphony Orchestra. Realizzai gli scatti per il vinile Live in Roma, sempre rubati sul palco e scattati senza avvicinarmi più di tanto. E ancora, mi chiamarono per fotografare tutto il backstage del video del brano di Battiato Le nostre anime, con Alba Rohrwacher e Luca Marinelli. Però, posati mai: se cerchi sue foto recenti, ne trovi forse qualcuna in studio, mentre ascolta. E poi la mia, l’unico posato degli ultimi 15 anni". 

Ora un attimo di silenzio.

---
L'articolo È morto Franco Battiato, tra i più grandi artisti italiani di Redazione è apparso su Rockit.it il 2021-05-18 09:07:00

Tag: addio

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • pons 3 mesi Rispondi

    👨‍👩‍👧‍👦🌷🌹💐