Finalmente anche in Italia lo storico sorpasso: la musica digitale supera il supporto fisico

foto via bintmusic.it - foto via bintmusic.it -
21/07/2016 15:58 di

Il 2016 si sta rivelando l'anno peggiore di sempre per la vendita dei dischi, ma il mercato discografico italiano continua a crescere anche in questo primo semestre dell'anno.

Lo rivelano i dati raccolti da Deloitte per conto di FIMI: già nel 2015 si era registrato un +21% , a cui si va ad aggiungere un +1% quest'anno. Per la prima volta in Italia il digitale supera il supporto fisico (51% contro 49%), e tra questi ultimi il vinile continua a registrare le performance migliori (+43%), rappresentando il 5% dell'intero mercato.
La stima sul fatturato totale si aggira intorno ai 66 milioni e mezzo di euro.

Di questi, 26.3 milioni arrivano dai servizi di streaming a pagamento come Spotify, Apple Music e Deezer, cui si affidano il 20% degli ascoltatori italiani, con una crescita del 68%. Sembra infatti che gli utenti italiani preferiscano sottoscrivere un abbonamento, in quanto solo il 19% continua a preferire i servizi ad-supported (con pubblicità, per esempio Youtube). 
La preferenza va sempre per il repertorio nazionale rispetto a quello internazionale, come si evince anche dalla classifica dei dischi più venduti in questa prima parte dell'anno.

(via)

Tag: dati discografia mercato discografico

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Perché "Brunori a teatro" non è solo un altro concerto di Brunori Sas