Leggi la recensione Video in questo album (4)

Descrizione

Registrato tra Palermo (negli studi Artilea Records) e Catania (presso il Violet studi di Orazio Magrì), con la produzione artisti di Gabriele Rizzo e Giuseppe Giambertone. Un disco che racconta, con lingue e linguaggi diversi, le vite complicate dei (non più) giovani nell’era della crisi, tra amori finiti, avventure mancate e ubriacature di una sera, relazioni interculturali e temi sociali.
Una cumbia, la danza degli schiavi africani impiegati nelle piantagioni della Colombia coloniale, fa da sfondo appropriato a un raffinato testo di Paola Polizzotti in ottave di endecasillabi che affronta il delicato tema del … fondoschiena: Cool one.
Sui ritmi di un samba, La misma rissume, nel racconto di un viaggio, la storia di tutti i viaggi, vicini e lontani.
E ancora di viaggi parla Cartagine, un testo di Pietro Giammellaro con la musica di Sergio Ientile, sulle rotte che dal Nord Africa conducono nel Vecchio Continente un esercito silenzioso di migranti in cerca di una vita più dignitosa.
La cronaca onirica di una nottata etilica d’inverno è spezzata dalle sonorità del raggae nella trasparenza del bicchiere.
E poi, immancabile in ogni disco che rispetti, l’amore: l’amore contrastato, tormentato e incoerente nell’ironico swing in salsa francese di Joli, l’amore difficile che unisce e divide due universi culturali ma si ricompone in una nuova vita, in Batik, una ninna nanna elettronica; l’amore non consumato, nell’atmosfera lounge di Geeky boy, la storia di un giovane musicista un po’ sfigato che si ritrova nel letto la procace fidanzata del suo migliore amico, ubriaca e disponibile; e l’amore nato, cresciuto e finito, sulle note di un tango “da camera” nel singolo del disco, Il Bolero sul sofà.
Anche nel disco quattro lingue (italiano, francese, inglese e spagnolo) coerentemente con l’idea della commistione musicale tra generi diversi e linguaggi diversi.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati