OFFICINA FINISTÈRE - Ascolta e Testo Lyrics Hai gli occhi, e sono pietre di vetro

Brano

Credits Hai gli occhi, e sono pietre di vetro

Testo: Francesco Marchetti
Musica: Enrico Vasconi

Testo della canzone

HAI GLI OCCHI, E SONO PIETRE DI VETRO…

Hai gli occhi, e son pietre di vetro,
soffiati dal vento di bora.
Le guance carezzi dal dietro,
capelli color dell'aurora.
Hai bocca che freme in silenzio,
il collo che s'alza orgoglioso.
Di bianca e di nero sei figlia,
sei fede, ricordo, riposo.

Hai casa ma non per dimora,
l'avere ti è tolto dal niente.
Né sposo, né padre s'accora,
sei sola, sorridi. Chi mente?
Sei scalza, e la terra t'accoglie,
sei arbusto, sei vita sublime,
non hai né potere, né arma,
ma un cristo ti vuole incivile.

Protendi i tuoi fusi, le dita,
incontro ad un filo di quiete.
La gioia che è stata bandita,
che possa placare la sete.
Mi vesto di quello che posso
per essere degno ai tuoi occhi,
che è vento che spira, ed è mosso
dal bene che voglio che tocchi.

Album che contiene Hai gli occhi, e sono pietre di vetro

album IL GUSCIO - OFFICINA FINISTÈREIL GUSCIO
2012 - Rock, Folk, Cantautore
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti (1)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati