OFFICINA FINISTÈRE - L'acqua e il pane testo lyric

TESTO

L'ACQUA E IL PANE

L'ansia che mi muove,
l'occhio che pazienta,
il cerchio che si chiude,
l'odio che fermenta,
la linea s'è inceppata,
la linea si è rappresa,
la scelta è già obbligata
sinonimo di resa.

Il meglio l'ha il sistema,
il quadro ne esce male,
precari ormai sconfitti
in catena a sublimare.
Colletti insudiciati,
le tute da ingrassare,
reciproco cordoglio,
l'idea non è un mestiere.

L'esubero da dare,
dismettere la ciurma
che va cassaintegrata:
"elaborino il karma...".
Il prepensionamento
e l'alito da cane.
Memento! "non memento!"
E l'acqua? E il pane?

CREDITS

Testo: Francesco Marchetti Musica: Enrico Vasconi

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano L'acqua e il pane di OFFICINA FINISTÈRE:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone L'acqua e il pane si trova nell'album IL GUSCIO uscito nel 2011.

Copertina dell'album IL GUSCIO, di OFFICINA FINISTÈRE
Copertina dell'album IL GUSCIO, di OFFICINA FINISTÈRE

---
L'articolo OFFICINA FINISTÈRE - L'acqua e il pane testo lyric di OFFICINA FINISTÈRE è apparso su Rockit.it il 2019-12-17 16:26:03

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia