Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione a cura della band

PABLO E IL MARE – “Respiro”
Etichetta: Libellula/Audioglobe
Release date: 19 maggio 2015
Sul web: www.pabloeilmare.it - facebook.com/pabloeilmare
Brani di riferimento: Tortuga, Di più, Nausicaa, Ammanta

Esce il 19 maggio 2015 per Libellula/Audioglobe “Respiro”, terzo disco in studio del progetto torinese Pablo e il mare.
Il nuovo lavoro è uno scrigno pop in cui spunti dalla vena cantautorale convivono con melodie a presa
rapida. Dieci brani che alternano flash urbani a istantanee rubate a stazioni balneari fuori stagione, un diario di viaggio per chi è pronto a salpare, alla scoperta di isole segrete e mari lontani sulle tracce di Ulisse. Seguito
ideale di Onde e Miramòr, Respiro è un lavoro dotato di personalità espressiva e stile: nessuna sua parola, così come nessun arrangiamento, sembrano essere lasciati al caso. L’album è stato registrato e mixato da Luca Martinasso al Powerlight Studio (Cumiana – TO), con la produzione artistica di Pablo e Il Mare ed Enrico Fornatto.
“Queste canzoni sono io. Raccontano il mondo che mi circonda e ne salvano molte cose, punto di partenza per il mondo che vorrei. – racconta Paolo Antonelli, cantante della band e autore di testi e musiche -. Quali cose, direte voi? Un Respiro, per cominciare. Come suggerisce il titolo del disco. Un Respiro Mediterraneo che per me è un fatto di appartenenza e radici, un richiamo antico. Un Respiro ottimista e progressista del quale io, e gli uomini e le donne del mio tempo, abbiamo bisogno. Adesso. Aspettando l’estate.”
L’uscita del disco sarà accompagnata dai singoli “Tortuga” e "Di più".

Credits

Paolo Antonelli (voce, chitarre), Marco Ostellino (batteria), Andrea Ferraris (pianoforte), Francesco Coppotelli (violino), Fabrizio “Brisiu” Cerutti (basso elettrico e contrabbasso).

Bio:
Pablo e il mare è il progetto che ruota intorno alla figura del cantautore torinese Paolo Antonelli.
Un quintetto dal sound acustico e contaminato che ha riscosso consensi nel corso degli anni, tanto nel mondo della canzone d’autore quanto in quello legato alla scena indipendente nostrana. Il nome di Pablo e il mare balza alle cronache nel 2005 con la vittoria del premio "Rock Targato Italia". Partecipa a molti festival tra i quali Aritmia Mediterranea (BA), Tavagnasco Rock (TO), Sconcerti (MI) e Colonia Sonora (TO). Sul fronte discografico, Pablo e il mare partecipa a numerose compilation dedicate al panorama indipendente e nel 2006 pubblica il proprio esordio discografico "Onde", accolto positivamente dalla
critica specializzata. Alla pubblicazione dell’album segue un lungo tour di sessanta date, al termine delle quali il progetto ferma temporaneamente la sua attività.
Nel 2009 Pablo e il mare cambia pelle, scegliendo la via della canzone e la forma acustica. La band raccoglie consensi in nuovi contesti: prende parte alla storica prima edizione di Collisioni, suona a Lubiana (SLO) sul palco del Kranfest e figura nel cast di “Spaziale Festival (TO).
Nel 2011 pubblica "Miramòr" (Blumusica/IMD, 2011), il proprio secondo lavoro sulla lunga distanza. Il tour di
Miramòr prende il via sul grande palco della Festa di Liberazione (in apertura di Subsonica e Niccolo Fabi) e si snoda lungo lo stivale per i due anni successivi, toccando piccoli e grandi palchi da Aosta a Catanzaro.
Nel 2014 Pablo e il mare comincia a lavorare al suo terzo album “Respiro”, avvalendosi della produzione artistica di Enrico Fornatto. Il disco, in uscita il 19 maggio 2015 per Libellula/Audioglobe, è stato realizzato grazie a una riuscita campagna di crowdfunding sul portale Musicraiser

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • Roberto Spiga 29/04/2015 ore 12:42 @roberto.spiga

    Si presenta bene l’ultimo disco del Pablo e Il Mare.
    RESPIRO è il suo titolo.
    Ho in mano il cd e in copertina vedo una splendida figura di donna, che allarga le braccia, felice di
    essere difronte al mare, con piena libertà di respiro. Mi piace pensare che sia il Mediterraneo, perché il disco, lo è molto a mio avviso.
    Belle storie sono raccontate, bravi come sempre nella scelta delle parole e degli argomenti.
    La voce in questo disco la trovo più naturale, belli gli arrangiamenti, un disco curato e soprattutto, suona bene … Suona vero!!! Complimenti a tutti, è un disco che ascolterò molte volte!
    Rob

  • Marco Zavoreti 29/04/2015 ore 19:29 @mzavoreti

    Che dire, questo CD mi ha letteralmente colto di sorpresa; conoscevo la simpatia e la disponibilità di Paolo Antonelli perché frequentiamo lo stesso ambiente di lavoro, ma non ne conoscevo la meravigliosa vena artistica.

    RESPIRO contiene brani bellissimi, vere e proprie poesie musicali eseguite con "semplice maestria". Anche i brani che, ad un primo ascolto, non avevano incontrato i miei gusti di vecchio bluesman, mi sono entrati sotto pelle e risuonano piacevolmente nella mia testa.

    "Pablo e il Mare" avete fatto un ottimo lavoro con ottime scelte strumentali. Vi auguro sinceramente tutta la fortuna che meritate.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati