Leggi la recensione

Descrizione

L’ALBUM
Ovvero come abbiamo svegliato il fantasma

Trovare un fiorentino ad Amsterdam passando da Radio ARA Luxembourg e scoprire la voglia di fare qualcosa insieme.
Con Tenedle i suoni si faranno più elettronici, la collaborazione telematica, ma non mancheranno gli incontri nella cantina-studio di Filippo, una cena sulla spiaggia e i concerti all’Ex-Aurora di Livorno.
Per Dimitri, Edoardo diventa la farfalla e la sua voce il volteggio di una falena. Insieme si cercano universi paralleli, fatti di cerchi e quadrati, di punti e linee, di luoghi al di là della mente.
Poi le energie del gruppo si uniscono al carisma di Nabil e il percorso dei P.A.S.E diviene sempre più Luminoso.
Al progetto si aggiungono anche le Tracce separate da ricomporre al piano dal maestro e amico Mauro Grossi, evocazione di echi dal sovrasensibile, appunti di visioni e di pura geometria.
Sono le tracce che sottendono l’intero album, che seguiamo quando componiamo, sparse tra viaggi spazio-temporali, foto d’epoca e paesaggi d’oltremare.
Come se percorressimo storie e mondi credendo di poter percepire una parte di noi stessi nell’apparire di un vecchio mulino oltre il fiume o in un fuoco appena spento.
Come quando si cercava l’oro dentro al fiele.

Credits

Label Sussurround
Publishing Materiali Musicali
Distribuzione Goodfellas
Registrato tra maggio e ottobre 2016
Tirrenia (PI)/Haarlem (NL)
Produzione Artistica TENEDLE (Dimitri Niccolai)

Voce Edoardo Bacchelli
Basso Andrea Fusario
Chitarra e cori Filippo Trombi
Testi Annalisa Boccardi

Featuring Nabil Salameh (Radiodervish) canta in Luminoso e il maestro Mauro Grossi suona il piano in Tracce separate

Cover art and graphics TENEDLE

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati