Disco del giorno
album Be Blind - Petrina
Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Si intitolerà BE BLIND il nuovo album di PETRINA, la cui pubblicazione è prevista per Ala Bianca Group/Warner il 22 Aprile 2016.
Questo nuovo lavoro arriva a seguito della pubblicazione di “Petrina”, album edito da Ala Bianca Group nell’aprile del 2013 e di “Roses Of The Day”, progetto di ri-composizioni, pubblicato dalla Tuk Music di Paolo Fresu nel 2014 la cui title track rielabora un brano di John Cage, la partitura della quale è stata pubblicata worldwide a nome Cage-Petrina da Peters, l’editore ufficiale di tutte le opere del celebre compositore americano scomparso nel 1992.
In BE BLIND Petrina mette a fuoco il suo percorso di autrice e compositrice orchestrando un’opera compatta e coesa in cui il genere pop-rock viene declinato in chiave del tutto personale, assemblando dentro di sé suggestioni della psichedelia, del funky, del prog, della wave, dell'elettronica, della musica classica e corale; un'opera intensa e inquieta, spesso dalle tinte scure, la cui forza espressiva sta nella fusione di ricerca e immediatezza, densità e semplicità.
BE BLIND è un'esortazione provocatoria ad essere ciechi nella comprensione di una realtà sempre più complessa, sia nelle relazioni personali mediate da strumenti/schermi/barriere, sia nella lettura confusa o distorta delle vicende politiche e sociali che determinano la nostra vita.
Ma è anche una possibile via di fuga, una cecità visionaria che permette di vedere al di là delle cose.
Petrina è stata recentemente invitata da Paolo Fresu a registrare il primo album di una collana per il 40esimo anniversario de L'Espresso/La Repubblica che vedrà la luce il prossimo 8 Marzo, e in cui suona insieme a un gruppo che comprende Gianluca Petrella, Mirko Signorile, Bebo Ferra e lo stesso Fresu.
Petrina è altresì uno dei personaggi principali della nuova opera di Giovanni Mancuso, ''Il ritorno dei chironomidi'' nel cartellone del Teatro La Fenice di Venezia, in scena alla fine di marzo, che avrà come protagonista Nicholas Isherwood.
Infine uno dei brani del precedente album di Petrina, ''Princess'', è stato inserito nella colonna sonora del film ''On air'' di Davide Mazzoli con Giancarlo Giannini fra gli attori, distribuito da Medusa e in tutte le sale dal 31 marzo 2016.
TRACKLIST ’’BE BLIND’’:
1.NOVEMBER 10th 2.WILD BOAR 3.SUPERCHARGED MACHINE 4.PAPER DEBRIS (what remains of our
conversations) 5.MILES 6.I LIKE 7.FROG SONG 8.BROKEN EMBRACES 9.THE WAR YOU DON'T SEE 10. THE
LOONY

Credits

PETRINA biografia:
Cantante, pianista, compositrice e danzatrice/performer, Petrina costituisce un unicum nel panorama italiano,
sintetizzando con classe visionaria un obliquo e sensuale cantautorato con le sperimentazioni del pop-rock, con
l’elettronica, con la musica d’avanguardia e con il jazz.
Dopo la vittoria del Premio Ciampi, con alle spalle un album di inediti pianistici di Morton Feldman registrato negli Stati Uniti e diverse prime assolute di musica contemporanea in Europa e in America, Petrina pubblica nel 2009 il suo primo album come cantautrice, “In Doma”, autoprodotto, con la partecipazione di Elliott Sharp.
Nel 2013 Ala Bianca decide di pubblicare il suo secondo album eponimo, “Petrina”, distribuito da Warner.
Il disco vede la partecipazione di David Byrne (che per diverso tempo ha pubblicato i brani di Petrina nelle sue playlist di preferiti), John Parish e Jherek Bischoff.
Uno dei brani del disco, “Princess”, è parte della colonna sonora del film ''On air'' di Davide Mazzoli (distribuito da
Medusa e nelle sale dal 31 marzo 2016), con Giancarlo Giannini fra gli attori.
Nel 2015 Paolo Fresu pubblica il suo terzo album, ''Roses of the Day'', per voce e piano, inaugurando così la sua nuova etichetta dedicata alle voci, Tŭk Voice.
La canzone che dà il titolo all’album è la ricomposizione di un brano di John Cage, la cui partitura è pubblicata
worldwide a nome Cage-Petrina da Peters (NY), l’editore ufficiale di tutte le opere del celebre compositore americano scomparso nel 1992.
Petrina, dietro invito di Paolo Fresu, ha registrato quest’anno il primo album di una collana per il 40esimo anniversario de L'Espresso/La Repubblica, insieme a Gianluca Petrella, Mirko Signorile, Bebo Ferra e lo stesso Fresu.
Sempre quest'anno Petrina è uno dei personaggi vocali principali della nuova opera di Giovanni Mancuso, ''Il ritorno dei chironomidi'' nel cartellone del Teatro La Fenice di Venezia, che avrà come protagonista il cantante americano Nicholas Isherwood.
Petrina ha registrato negli Stati Uniti e a Praga due dischi di inediti pianistici di Morton Feldman per l'etichetta
americana OgreOgress (''Early and Unknown Piano Works'' e ''Morton Feldman-Barbara Monk Feldman''), ed è una dei quattro pianisti di ''Four Pianos'', album uscito nel 2013 per la Stradivarius, che raccoglie prime assolute di Sylvano Bussotti.
Ha suonato a New York, San Francisco, Los Angeles, Seattle, Londra, Berlino, Colonia, Madrid, Strasburgo, Tokio e Osaka, e ha collaborato, oltreché con i musicisti di cui sopra, con Mike Sarin, Mario Brunello, Gianni Gebbia, Tiziano Scarpa.
Ha condotto un ciclo di trasmissioni di ”Anime Salve” programma in onda su Rete Due, Radio della Svizzera Italiana ed è stata assistente di Karol Armitage durante la sua direzione del Festival Internazionale di Danza Contemporanea alla Biennale Venezia 2004.
Petrina è anche danzatrice e performer: ha danzato in progetti di coreografi internazionali (Iris Erez, Sara
Wiktorowicz), e ha curato la regia di ''She-Shoe'', un solo di danza, voce, suoni e video, il cui videoclip è stato invitato all'International Dance Film Festival in Yokohama, Giappone. Ha danzato per la Biennale Venezia 2013 e collaborato con SaMPL, Sound and Computing Music, a Padova.
Ha composto la coreografia per un brano di Morton Feldman, ''Three Dances'' (inciso da lei per la prima volta, per
l'etichetta americana OgreOgress), e la presenta in concerto in doppia veste di pianista e danzatrice.

http://www.deborapetrina.com
http://petrina.bandcamp.com
http://www.facebook.com/deborapetrina

CREDITS ALBUM:
Testi e musiche, Debora Petrina (voce, pianoforte, synth, tastiere)
Arrangiato da Debora Petrina, Mirko Di Cataldo, Federico Mistè, Ugo Ruggiero
Hanno suonato:
-Petrina: voices, keyboards, electronics
-Mirko Di Cataldo: acoustic guitars, electric guitars, electronics
-Federico Mistè: electric bass, double bass
-Ugo Ruggiero: drums, electronics
-Vincenzo Vasi: voice solo in Wild Boar
-Valeria Sturba: violins in Wild Boar and Paper Debris
-Leonardo Ardillica: trumpets in I Like
-Andrea Davì: percussions in November 10th, Wild Boar, Miles
Registrato e Mixato da Mirko Di Cataldo e Ugo Ruggero allo studio mobile 80
Masterizzato da Max Trisotto
Cover photo by Gigi Zerbetto
Cover artwork and paintings by Michele Sambin
Graphic design by Riccardo Pirotto
Label & Publishing:
ALA BIANCA Group
Via Emilia est, 1646
41126 – Modena (MO)
alabianca@alabianca.it
Distribuzione:
WARNER

MANAGEMENT - UFFICIO STAMPA e PROMOZIONE UNOMUNDO
Paolo Naselli Flores paolo@unomundo.it cell 392/9627374

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati