Gennaio 2005: Dan Solo e Franz Goria, rispettivamente basso dei Marlene Kuntz e voce dei Fluxus decidono di sviluppare un progetto scuro, scurissimo e incendiario. Scelgono il nome ricordandosi dell’insegna di una compagnia di petroli vista durante un viaggio itinerante nell’est europeo: “Petrol” è perfetto per richiamare la poetica del gruppo e le suggestioni di un suono fluido e denso. Al duo si uniscono qualche mese dopo anche Ale Bavo (produttore e ex tastierista dei Sushi) e Valerio Alessio alla batteria. Nel maggio 2006 la formazione è gia negli studi di Casasonica per registrare quattro brani che vengono immediatamente messi a disposizione online, gratuitamente scaricabili dal sito ufficiale del gruppo e riscontrano un notevole interesse da parte della critica e del pubblico della rete. Si ascoltano suoni della strada, si parla di vita vissuta, poi raccontata e messa in musica. Soprattutto i Petrol sono una live band solida e potente, capace di trascinare il pubblico in un viaggio sonico emozionante e visionario.