Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Con Alcohoilc Bound vi diamo il benvenuto nella corsa di City Birds, brindiamo con voi al bisogno di
inondarsi la testa di alcol perché la nostra generazione si diverte così, perché abbiamo bisogno di sentirci
liberi, perché siamo degli imbecilli.
A Million Degrees e il protagonista del testo vi incitano alla rivoluzione distruttiva e incendiaria. Odiate tutti
i capi, vivete cospirando e quando avrete l’occasione di sbranare qualcuno che vi sta sopra non abbiate
alcuna pietà.
Rock Bottom è un blues che vi prende a schiaffi, una storia che non vuole essere apprezzata e che vi
risucchia verso il basso fino a farvi toccare… il fondo (hit… the rock bottom).
Reptiles è un cocktail in cui melodia e ritmo si mischiano con nervosismo, nevrosi e vendetta. Parla di
veleno e denti aguzzi come strumenti per sopravvivere in città, ma insieme a questi bei messaggi vi
mandiamo anche tanti bacini.
Circles usa il metal per trascinarci nel deserto. Girando in cerchio all’infinito, braccati da domande/avvoltoi
e giudicati da un sole impietoso ci sfiancheremo… o ci sveglieremo?
Con Black Ink vi salutiamo e se all’inizio della corsa vi abbiamo inondato di alcol, qui vi inondiamo di
inchiostro nero, di male di vivere, di accettazione di abitudini che ci fottono. Ma poi la rabbia sale, piovono
bombardamenti e ci si rialza in un sussulto di dignità. Fanculo la paura, riprendiamoci la nostra libertà di
scegliere. Vedete che alla fine vi vogliamo bene?

Credits

Prodotto da Oliver Gambarini, Luca Stignani, Abele Sangiorgio, Andrea Barbieri.
Mixato da Roberto Vigo presso Zerodieci Studio.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati