dmj sei sempre la mia gioia 2011 - Indie

sei sempre la mia gioia precedente precedente

Parole spese verso la scarsa capacità dei giovani di accrescere il proprio bagaglio culturale, rock, solo rock ad alto volume per stordirsi e non ascoltare.

MJ è il nome di un progetto, "Sei Sempre La Mia Gioia" il titolo del loro primo ep, un lavoro pieno ed ora vi dirò di cosa. Parole spese verso la scarsa capacità dei giovani di accrescere il proprio bagaglio culturale, rock, solo rock ad alto volume per stordirsi e non ascoltare, sigarette truccate e raduni ammassati senza alcun senso davanti alla prima torretta dell'enel disponibile. Senza un obbiettivo concreto, senza conoscere, fottendosene della politica “tanto non ci tocca direttamente”.

Attraverso questo disco si ricevono stimoli: Spingendo la notte più in là ruggisce sul ricordo di Aldo Moro, lo spinge fuori dalla retorica delle celebrazioni e lo scrive come memoria quotidiana, e la telefonata in cui le BR comunicano dove trovare il corpo è toccante. Un cantato alla Rachele Bastreghi snocciola parole in "Supercrazy" come fa uno schizofrenico sollecitato da test d'intelligenza: ”Scompone il linguaggio/il linguaggio scompone/dico mica la conversazione/guarda la bocca tu guarda la bocca/nasconde non denti/ma rasoi ma serpenti/tra i resti dei tristi che t'han preceduto".

Ci sono anche tanti difetti: il grunge e il punk si avvertono nell'attitudine e nelle intenzioni, il cantato non incide come potrebbe, chitarre crude e basso plettrato non si amalgamano sempre in perfetta coesione. Insomma, un prodotto dalle alte potenzialità ma dalla riuscita scarsa.

Nobilissime le idee nei testi, poco del resto. Puntare le luci su questo gruppo per un futuro roseo nel panorama italiano ora come ora sembra francamente prematuro. Non basta dire buone cose, bisogna dirle nel modo giusto.

---
La recensione sei sempre la mia gioia di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-12-05 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • paulsimon 9 anni Rispondi

    Grazie per questa recensione che ci sembra avere colto la nostra "collocazione" e le nostre intenzioni, i nostri pregi e i nostri difetti
    Ci hai ascoltati.
    DMJ