02/09/2014

Pietro Milani, cantautore classe '89, si spoglia degli stilemi del puro rock virando verso la carriera solista: nasce “Lontano dalle Stelle”. Le quattro tracce che compongono l'opera prima dell'artista lombardo gravitano su toni intimistici: dalle liriche quasi crepuscolari alle melodie rarefatte, tutto concorre a creare il mood malinconico/riflessivo che contraddistingue il disco. “Sei tu dentro di me” introduce bene questo quarto d'ora d'ascolto: registrazione pulita (anche se troppo tendente a valorizzare la voce a discapito degli altri strumenti) e brano che prosegue senza clamorosi scivoloni. Ed è proprio questo il punto critico di Milani: manca qualcosa che lasci il segno; il pop è suonato con dovizia ed attenzione, anche le contaminazioni maggiormente sperimentali sono interessanti ma manca quel valore aggiunto capace di lasciare il segno e dare personalità ad un progetto giovane ed intraprendente. Il debutto di Pietro Milani naviga sulla sufficienza, ma ci aspettiamo il salto di qualità necessario per chi punta forte sulle proprie canzoni.

---
La recensione Pietro Milani - Recensione - Lontano dalle stelle di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 23/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati