30/04/2014

L'hardcore punk in Italia non morirà mai, me ne accorgo dalla mole di dischi di questo genere che mi capita di ascoltare settimanalmente. Questa volta è il turno dei Distemper Hc, formazione genovese al primo LP, che sin dal titolo dell'album rivolge uno sguardo decadente a Baudelaire (e alla Francia, i Sed non satiata sono anche un gruppo screamo francese).
L'interpretazione del genere è classica: hardcore punk di derivazione '80s che sfocia nel metal (“Padroni di niente”), soprattutto per le ritmiche serrate e incombenti, screamo e testi in italiano emo-oriented (leggi il testo di “Abitudine”). La brevità è il vero punto a favore di questo disco: brani compatti e veloci, che esprimono in poco più di due minuti tutto il necessario, senza fronzoli e con un'essenzialità che non richiede neanche una virgola in più, tanto che la fine arriva troppo in fretta e lascia il desiderio di ascoltarne ancora. Furia e attitudine, nel rispetto del genere e del pubblico che lo segue.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati