28/11/2014

“Mad Pride” è la colonna sonora del film omonimo, incentrato sull’argomento pazzia. Da brava colonna sonora, si presenta come un ibrido tra istanze cantautorali, musica concreta, noise e happening teatrale che vorrebbe riflettere come uno specchio della verità la bruttezza della società in cui viviamo. Ma questo genere di provocazioni, nate negli anni 70, hanno avuto un senso fino agli anni 80. Dopodiché è apparso chiaro che falliscono proprio nel loro intento, ovvero smuovere la coscienza della società. La bruttezza che esibiscono le portano ad avere pochi ascoltatori al di fuori degli stessi ambienti artistici in cui sono nate, e quindi a non smuovere la coscienza di nessuno condannandosi all'irrilevanza. Così, più che di un percorso artistico, spesso finiamo per essere in presenza di un percorso autistico. Certo, è anche ingiusto stroncare una colonna sonora, che per essere goduta al massimo necessita delle immagini per cui è stata concepita. Ma qui abbiamo solo la musica e, dato che non si tratta di un’opera che ambisce ai risultati di “Profondo rosso” o “Milano calibro 9”, il risultato è a volte accettabile, sconfinando nel radiodramma, altre sconfortante, come in “Radiodramma”, dove al massimo siamo alla registrazione sonora di un evento artistico stracciamaroni.
Solo per cultori. Ma belli convinti.

---
La recensione MROZINSKI - Recensione - MAD PRIDE di Renzo Stefanel è apparsa su Rockit.it il 22/07/2019

Commenti (1)

  • Mrozinski 28/11/2014 ore 13:59 @mercevivo

    La superficialità. Trasformare un gioco di parole (il filmo) in verità e trasformare un disco in una colonna sonora, il MAD PRIDE in un film...
    Il MAD PRIDE è un movimento, il Torino Mad Pride. Si occupa di utenti psichiatrici. E' composto da utenti psichiatrici.
    Non si parla di percorso artistico ma bensì del racconto di un anno di vita, dell'autore, e delle difficoltà e differenze che nascono di seguito ad un ricovero psichiatrico.

    MAD PRIDE non è la colonna sonora di un film.
    MAD PRIDE è un disco di canzoni, musica che richiede attenzione nell'ascolto ma anche un attenta lettura alla presentazione allegata.

    Grazie per l'attenzione in ogni caso, buon ascolto.

    Lukasz Mrozinski

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati