Santii S02 2019 - Elettronica

Disco in evidenzaS02 precedente precedente

Siamo arrivati alla seconda stagione di Santii e questa serie ci sta piacendo parecchio.

In occasione dell’uscita del primo singolo estratto da questo album, “TSUNAMI”, a novembre, abbiamo fatto due chiacchiere con Miki e Alex. Ci hanno raccontato del loro progetto, nato tra Dean St. Studio e Tyleyard Studio in collaborazione con Mark Ronson.

Siamo quindi arrivati alla seconda stagione di Santii e ritroviamo la stessa impostazione della precedente: dieci “episodi” autoconclusivi con un sacco di ospiti. Questa metodologia sperimentale è assolutamente affascinante e si ripercuote nello stile del duo: rispetto al primo, questo disco sembra più diretto, immediato, a volte più sporco. La ricerca si è fatta pop senza perdere fascino; almeno otto dei dieci brani potrebbero tranquillamente essere singoli da classifica a livello internazionale. Troviamo infatti ritornelli che si piantano nel cervello come nel caso di “WHAT?” e la già citata “TSUNAMI”. Influenze distinte, dall’ hip hop alla dance, dal soul alla bass music, le tracce sono parecchio diverse tra loro, probabilmente anche grazie all’apporto dei diversi ospiti presenti nel disco.

Michele e Alessandro continuano a evolvere, conoscere, collaborare e sperimentare, mantenendo però una definita integrità stilistica e una qualità nelle produzioni davvero alta. Altro punto forte del progetto Santii è sicuramente l’attitudine cosmopolita del duo. Prepariamoci a vederli calcare i palchi più importanti d’Europa e non solo.

---
La recensione S02 di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-02-05 09:05:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia